I dolori della Sampdoria: "crossare e sperare" unica soluzione oggi, difesa troppo perforabile - Genova 24
Il commento

I dolori della Sampdoria: “crossare e sperare” unica soluzione oggi, difesa troppo perforabile

Poche soluzioni offensive messe in mostra, tredici reti subite in quattro partite

Sampdoria vs Udinese

La Sampdoria esce sconfitta dalla partita di Cagliari. Era preventivabile una partita difficile. C’erano almeno tre elementi che rendevano il Cagliari uno dei peggiori avversari da affrontare: urgenza di punti, rosa di valore che non ha nulla a che fare con i quartieri bassi e un allenatore subentrato che ha sempre fatto bene ovunque sia andato.

Premesse mantenute in avvio, con un Cagliari determinato a mordere la gara. Non va sempre bene come a Empoli ed ecco che i sardi passano subito in vantaggio con Joao Pedro, bravo a colpire di testa un cross al bacio di Keita. La Samp reagisce con Candreva, ma la palla colpisce l’interno del palo.

D’Aversa ha proposto in avvio il modulo 4-3-3, con Gabbiadini e Candreva ai lati di Quagliarella. Eccezion fatta per la giocata di Candreva, i blucerchiati non hanno creato grandi occasioni nel primo tempo e nella prima fase della ripresa. Della mancanza di un regista si è già parlato. Detto questo, il leit motiv delle iniziative sampdoriane di oggi è stato sempre lo stesso: cross in mezzo per cercare la zuccata vincente. Legittimo quando si ha un bomber come Quagliarella, ma la rosa a disposizione di D’Aversa potrebbe provare qualche variazione sul tema. Se poi al centro della difesa si incontra un certo Godin, le cose diventano ancora più difficili.

L’altro problema che si sta palesando è la tenuta difensiva. Tredici le reti al passivo nelle ultime quattro partite. Se contro Napoli e Juventus si possono “scusare”, non si può fare un discorso analogo sulle partite contro Udinese e Cagliari. Bisogna forse capire quale identità la Sampdoria vuole darsi: per proporre un calcio arrembante serve qualche soluzione anche per bucare centralmente; se si vuole una formazione solida che capitalizzi al massimo le reti realizzate è necessario registrare la fase difensiva.

La partita di domenica prossima con lo Spezia sarà già una prova del nove. Non vincere significherebbe sprofondare in classifica e dover affrontare le gare seguenti con l’urgenza di cui si parlava prima. Arma a doppio taglio usata bene dal Cagliari oggi ma che potrebbe rivelarsi un boomerang.

C’è qualcosa da salvare? La squadra è rimasta in fin dei conti in partita fino alla fine, vista la rete di Thorsby alla quale ha fatto seguito un potenziale rigore per contatto tra Ceppitelli e Caputo. Samp vicino al pareggio anche col colpo di testa di Colley nel finale. La sensazione però è che anche in caso di pareggio non si sarebbe potuto guardare al prosieguo del torneo con positività stando alla prestazione.

Più informazioni
leggi anche
Sampdoria Vs Napoli
In diretta
La Sampdoria perde anche a Cagliari: Joao Pedro e Caceres condannano i blucerchiati
Genoa e Sampdoria penultime
Falsa partenza
Sampdoria e Genoa vanno solo “a reazione”, urge un approccio diverso per non sprofondare