I bus non bastano e i gli studenti restano a piedi: gli abitanti di Aggio sul piede di guerra - Genova 24
Disagi

I bus non bastano e i gli studenti restano a piedi: gli abitanti di Aggio sul piede di guerra

Troppi pochi posti sulle navette che collegano l'entroterra con la città

aggio strada creto amt

Genova. Il bus navetta arriva alla fermata, ma i posti a sedere sono tutti già occupati e quindi non si può salire: unica speranza per arrivare a scuola puntuali o quasi rimane la “corsa” in auto con in genitori, mentre l’abbonamento al servizio di trasporto pubblico rimane in tasca.

Questa la situazione che vivono ogni mattina i ragazzi di Aggio, la frazione della Val Bisagno sulla strada per Creto, al confine con il comune di Montoggio: da circa un mese la viabilità è fortemente condizionata dal cedimento strutturale che sta interessando la provinciale che passa attraverso il paese, e i bus navetta che hanno sostituito le corriere non bastano a portare tutti i ragazzi a valle per la scuola.

Ovviamente la situazione è complicata dalle normative anticovid, che di fatto stanno limitando la capienza dei mezzi: il pulmino da nove diventa da sei, e a rimanere a piedi sono i ragazzi. Ma non solo: la navetta predisposta da Amt arriva fino a Struppa, come ci segnalano alcune famiglie, cosa che non permette agli studenti di poter intercettare le linee speciali per gli studenti: “Basterebbe due o tre fermate in più, e si eviterebbero ritardi e disagi ulteriori”.

E poi ci si mette pure la “concorrenza” degli abitanti di Creto, che nonostante il comune di Montoggio abbia messo a disposizione altre linee integrative (che, va detto, raggiungono Genova passando dalla A7), ‘approfittano’ del servizio in sostituzione che parte appunto da Creto, per scendere a valle, riempiendo i pulmini già praticamente dal capolinea.

Il disagio è ovviamente enorme: “Abbiamo pagato un abbonamento – ci racconta una madre – e oggi ci troviamo comunque costretti a prendere i mezzi privati per accompagnare i nostri figli a scuola. Siamo consapevoli che è un’emergenza, ma temiamo che i lavori possano andare per le lunghe, facendo aumentare i disagi”.

Nel frattempo però qualcosa si è mosso: “Amt ci ha assicurato che rimodulerà il servizio – ci spiega Lorenzo Passadore, assessore del municipio Media Val Bisagno – in questi giorni sta calcolando i flussi per poter capire quali sono le esatte necessità della popolazione”. Nel frattempo però Genova rimane ‘lontana’ ancora per molti genovesi.

 

 

leggi anche
aggio strada creto
Viabilità
Provinciale di Aggio, due mesi per la messa in sicurezza: strada a senso unico alternato