Delitto di Bargagli, Sergio Schiezzari condannato a 7 anni di carcere per l'omicidio di Giuseppe Carbone - Genova 24
Omicidio preterintenzionale

Delitto di Bargagli, Sergio Schiezzari condannato a 7 anni di carcere per l’omicidio di Giuseppe Carbone

La vittima era ubriaca e aveva molestato i clienti del locale per una bolletta troppo alta. Il ristoratore era andato a casa sua e lo aveva aggredito e lasciato a terra

Generica

Genova. È stato condannato a sette anni con rito abbreviato Sergio Schiezzari il ristoratore accusato di avere ucciso Giuseppe Carbone, 46 anni, a Bargagli lo scorso anno.

La condanna è per omicidio preterintenzionale. Il giudice ha disposto anche il pagamento di una provvisionale di 20 mila euro ciascuno a entrambe le parti civili, assistite dall’avvocato Stefano Bertone.

Secondo quanto era stato ricostruito dagli investigatori, Carbone era arrivato ubriaco al ristorante e aveva iniziato a molestare i clienti e dipendenti del ristoratore per una bolletta della luce troppo alta del garage della vittima dove il ristoratore allevava alcuni uccellini.

Quando Schiezzari aveva saputo della scenata era andato a casa di Carbone: per l’accusa lo avrebbe aggredito facendolo cadere a terra. Invece di chiamare i soccorsi gli aveva scattato una foto ed era tornato al locale. Carbone era stato ricoverato in coma ed era morto dopo 40 giorni.

leggi anche
Generica
Omicidio
Delitto di Bargagli, arrestato ‘Buccin’. La telefonata alla figlia: “L’ho trovato, adesso non succederà più”