Croce sul monte Fasce, Bucci: "Tornerà al suo posto entro la fine del mio mandato" - Genova 24
Il simbolo

Croce sul monte Fasce, Bucci: “Tornerà al suo posto entro la fine del mio mandato”

Per il sindaco è un "dovere morale". Era stata abbattuta dai venti di tempesta dell'ottobre di tre anni fa

Genova. Era stata abbattuta dai venti di tempesta che avevano colpito duramente la Liguria nell’ottobre del 2018 e da allora è rimasta lì, posata a terra come un rottame qualunque.

Ma la croce sul monte Fasce, che era lì da 100 anni, è un simbolo troppo importante per i genovesi e per questo sarà ripristinata. Nel tempo diverse associazioni hanno raccolto fondi per riavere la croce di ferro sulla cima e oggi finalmente pare che l’accordo sia stato trovato.

“Finalmente abbiamo trovato l’accordo per ripristinare la croce del Monte Fasce – ha detto oggi il sindaco di Genova Marco Bucci a margine del convegno della Cisl – lo avevano chiesto molti cittadini e quindi l’ho sentito un dovere morale. Non ci sono problemi dal punto di vista finanziario. Ci sono ancora, purtroppo, alcuni nodi di natura burocratica sulla proprietà della cima, che sarebbe della parrocchia di Apparizione, ma abbiamo lavorato con loro e ora possiamo andare avanti”.

Non è ancora chiaro se la croce per la cima della montagna dei genovesi sarà realizzata ex novo o sarà possibile rimettere a posto quella vecchia, che è alta 14 metri e pesa tre tonnellate e mezzo ma che tuttavia è esposta alle intemperie da ormai tre anni.

“C’è da definire ancora qualche aspetto logistico a partire dal trasporto di quella caduta – ha spiegato il sindaco – non sarà semplice perché è molto pesante ma pensiamo si possa utilizzare l’elicottero. La croce caduta è molto danneggiata, ma sarebbe bello metterla a posto e non farne una nuova perché sarebbe un segnale di continuità. Il mio obiettivo, comunque, è quello di riavere la croce al suo posto a posto prima della fine del mio mandato”.