Casarza Ligure, Muzio fa il pieno di preferenze: "I cittadini dalla nostra parte" - Genova 24
Commento

Casarza Ligure, Muzio fa il pieno di preferenze: “I cittadini dalla nostra parte”

Il consigliere regionale di Forza Italia evidenzia che il risultato è stato ottenuto senza l'appoggio della Lega

claudio muzio e giovanni stagnaro

Casarza Ligure. Alle elezioni amministrative di Casarza Ligure, che hanno visto la riconferma con il 62,67% del sindaco uscente Giovanni Stagnaro, sostenuto dalla lista civica “Casarza è di tutti”, il più votato tra i candidati al consiglio comunale è stato con 417 preferenze Claudio Muzio, ex sindaco, consigliere di maggioranza nello scorso mandato e attuale consigliere regionale capogruppo di Forza Italia.

“Avevamo contro le forze politiche della sinistra e anche la Lega, ma dalla nostra parte abbiamo avuto i cittadini di Casarza, e questo è ciò che conta”, dichiara Muzio.

“Sono molto contento – prosegue – per il sindaco Giovanni Stagnaro, per la nostra squadra di ‘Casarza è di tutti’ e per tutta l’Amministrazione comunale, di cui mi onoro di far parte come consigliere. È un risultato che premia il lavoro di questi anni, l’impegno, l’abnegazione, la passione, la competenza ed anche la grande crescita del sindaco Stagnaro e della giunta, sia in termini di conoscenza dei problemi che di rapporti con la città. I casarzesi hanno apprezzato tutto questo ed hanno ritenuto che l’Amministrazione Stagnaro meritasse di continuare la propria azione con un secondo mandato, per portare a termine i progetti già avviati e realizzare le tante opere in programma. Per quanto mi riguarda, sono passati 12 anni dal 2009, quando sono diventato sindaco di Casarza contro tutte le previsioni, e oggi provo un’enorme soddisfazione nel vedere che i cittadini del mio Comune mi hanno dato un riconoscimento così rilevante sul piano personale. Essere il consigliere più votato è per me motivo di orgoglio; mi sento in debito con i miei concittadini e metterò tutto il mio impegno finché rivestirò questo ruolo e quello di consigliere regionale”.