Quantcast
Campione

Tre medaglie e una lunga lista di trionfi: Andrea Bocciardo ricevuto in Regione Liguria

Prima visita ufficiale dopo i successi di Tokyo

andrea bocciardo regione

Genova. Con le sue tre medaglie, due ori e un argento, ottenute alle Paralimpiadi di Tokyo in Giappone, il campione paralimpico genovese di nuoto Francesco Bocciardo quest’oggi si è recato in visita negli uffici di Regione Liguria.

Ad accoglierlo erano presenti gli assessori allo Sport Simona Ferro e alle Politiche Sociali Ilaria Cavo, che, anche a nome del presidente della Regione Giovanni Toti, si sono complimentate con l’atleta ligure per le medaglie conquistate alle Paralimpiadi e, prima, ai campionati europei di Para Swimming.

Nato a Genova, Francesco è affetto dalla nascita da diplegia spastica, motivo per cui si è avvicinato al nuoto come forma di terapia. Ha debuttato a livello internazionale nel 2011 ai campionati europei di Berlino, senza però ottenere medaglie. Nel 2012 prende parte ai Giochi paralimpici, dove viene eliminato nelle batterie in tutte e tre le gare alla cui prende il via: 100 e 400 m stile libero e 100 m dorso.

Nel 2014 fa parte della nazionale italiana ai campionati europei di Eindhoven, ma anche in questa occasione non ottiene medaglie. Nel 2015 riesce ad ottenere la sua prima medaglia d’oro internazionale, ai mondiali di Glasgow nella gara dei 400 m stile libero. Nel 2016 partecipa agli europei di Funchal, dove ottiene una medaglia d’oro ed una di bronzo.

Il 13 settembre 2016 vince la medaglia d’oro ai Giochi paraolimpici di Rio nella finale dei 400 m stile libero categoria S6, dominando la gara e concludendo con un vantaggio di 5,67 secondi sul secondo classificato.[1]

Nel 2018 partecipa agli europei di Dublino facendo incetta di medaglie. Conquista in totale 5 medaglie: batte tutti ottenendo l’oro nei 200 m stile libero categoria S5 stabilendo il record del mondo con 2’23″65, nei 100 m rana categoria S5 e nella 4×50 stile mista insieme ai compagni di squadra. Riceve l’argento per le categorie 50 e 100 m stile libero categoria S5.[2] Nel 2019 partecipa ai mondiali dove vince nei 100 e 200 m stile libero, arriva secondo nei 50 m stile libero e nella staffetta 4×50 m stile libero e arriva terzo nei 100 m rana.

Il 25 agosto 2021 vince la medaglia d’oro nei 200 m stile libero S5 ai Giochi paralimpici di Tokyo 2020 con un nuovo record paralimpico di 2’26″76.[3] Si ripete il 26 agosto vincendo l’oro anche nei 100 m stile libero S5.

Più informazioni