Quantcast
Falsa partenza

Scuole Grillo e Bertani chiuse per sciopero, la preside: “Grave disservizio, mai vista una cosa del genere”

"Oggi le scuole Bertani e Grillo non sono aperte", questa la scritta sul cartello affisso di fronte alle scuole questa mattina

Generica

Genova. “Una cosa del genere non mi era mai successa in tanti anni di lavoro” – esordisce così Michela Casareto, dirigente dell’istituto comprensivo Maddalena-Bertani che oggi, per il primo giorno di scuola, è stata costretta a tenere chiuse due delle sei scuole.

Si tratta in particolare della scuola primaria Grillo e della secondaria Bertani, stesso plesso e sede dell’istituto, in salita delle Battistine a Genova, rimaste chiuse perché due bidelli (su due totali) hanno aderito allo sciopero indetto da Anief per protestare contro l’obbligo di green pass per il personale scolastico.

“Uno sciopero il primo giorno di scuola, davvero, non l’avevo mai visto né sentito. Rappresenta, a mio avviso, un grave disservizio sebbene comprenda le motivazioni di coloro che hanno aderito” – continua la preside che mortificata sottolinea che con nessun bidello operativo non si poteva di certo aprire.

“Oggi le scuole Bertani e Grillo non sono aperte”, questa la scritta sul cartello affisso di fronte alle scuole questa mattina, che ha sorpreso non poco gli alunni e i genitori che li hanno accompagnati. Ma da domani, assicura la preside Casareto,  “torna tutto regolare, lo sciopero ha riguardato solo la giornata di oggi”.

E conclude: “Avevo ipotizzato di aprire a personale ridotto perché sapevo che mi avrebbero nominato dei collaboratori scolastici, ma questi non hanno preso servizio, in più ho personale in malattia e anche le scuole che hanno aperto nel mio istituto lo hanno fatto con il minimo di personale. Dovrei avere almeno 4 collaboratori su ogni scuola e invece ho aperto con due o uno”.

 

Più informazioni
leggi anche
Generico settembre 2021
Manifestazione
La protesta degli studenti davanti al liceo Cassini: “Per noi giovani zero prospettive”