Quantcast
Insoddisfatti

Sciopero mondiale per il clima, Fridays for Future torna in piazza il 24 settembre a Genova

In piazza previsti anche ospiti, tra cui artisti locali e internazionali per partecipare e dare loro contributo

Fridays for Future in piazza per la giornata mondiale di azione per il clima

Genova. Fridays for future, il movimento apartitico, pacifico ed internazionale nato dalla protesta di Greta Thunberg, torna in piazza per chiedere “una rapida ed efficace azione politica da parte dei leader mondiali”.

Il 24 settembre 2021 è la data ufficiale del prossimo sciopero globale per il clima.

A Genova scenderanno in piazza alle 9 con un corteo che partirà dai giardini di Brignole per arrivare fino a Piazza De Ferrari, dove seguiranno una serie di eventi.

In piazza previsti anche ospiti, tra cui artisti locali e internazionali per partecipare e dare loro contributo.

Il tutto sarà svolto nel rispetto delle misure sanitarie.

Nella nota del movimento vengono spiegate le motivazioni:

“Il 23 luglio 2021 si è tenuto a Napoli il G20, che ha visto riunirsi i ministri dell’Energia e del Clima delle maggiori economie del mondo. Purtroppo però, in questa giornata sono stati sacrificati due punti fondamentali:

● il contenimento di temperatura entro 1,5 gradi al 2030

● l’eliminazione del carbone dalla produzione energetica entro il 2021

Queste decisioni potrebbero mettere a rischio il rispetto degli accordi previsti dalla Cop21 di Parigi. Di conseguenza, la Cop26, che si terrà dall’1 al 12 novembre 2021 a Glasgow, rappresenta più che mai un’occasione fondamentale, forse l’ultima chiamata per salvare il clima del nostro pianeta.

Nel frattempo, mentre l’Italia non ha ancora un piano per contrastare l’emergenza climatica, il ministro dell’ecologia Cingolani si è sentito libero di dire che non dobbiamo ridurre le nostre emissioni “troppo velocemente”.

Ma noi attivisti sappiamo invece che dobbiamo ridurre drasticamente il nostro impatto sul pianeta e non ci fermiamo”.