Imbrogli

Santa Margherita, dichiarano il falso per ricevere il reddito di cittadinanza: 3 denunce

Si tratta di due uomini di 50 e 55 anni e una donna di 40 anni

carabinieri ambulanza 118 generica

Santa Margherita Ligure. Continuano e sono sempre più numerose le denunce dei carabinieri per dichiarazioni di falsi documenti per ricevere e percepire il reddito di cittadinanza.

Questa volta le indagini dei militari si sono svolte nel Tigullio, a Santa Margherita Ligure, dove hanno denunciato tre persone.

Il primo è un 50enne, pluripregiudicato, che nella domanda per ricevere il reddito di cittadinanza non ha indicato il reddito di uno dei familiari, di professione titolare di impresa per la compravendita di veicoli. E così è riuscito a farsi accreditare circa 900 euro euro mensili, a partire da luglio 2020.

Il secondo è un 55enne, anche lui pluripregiudicato che, in sede di autocertificazione, non ha dichiarato di essere sottoposto ad una “misura cautelare personale”.

Infine c’è una donna, 40enne che, nella “dichiarazione sostitutiva unica”, non ha segnalato la convivenza quasi decennale con un noto e agiato libero professionista, beneficiando di 700 euro mensili dal dicembre 2020.

 

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Genova24 è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Genova24 di restare un giornale gratuito.