Sampierdarena e il tema sicurezza conteso dalle forze politiche: ecco perché per parlarne servono i numeri - Genova 24
Analisi

Sampierdarena e il tema sicurezza conteso dalle forze politiche: ecco perché per parlarne servono i numeri

Dalla Lega ripetuti appelli al Viminale accusato di "aver dimenticato" il quartiere ma dal municipio ribattono: "Attacchi strumentali, i problemi ci sono ma non è solo responsabilità del governo"

sampierdarena

Genova. Due notti fa la polizia di Stato ha arrestato due ragazzini, 15 e 16 anni, che avevano appena svuotato la cassa di un negozio di animali nella zona di via Cantore a Sampierdarena. Secondo gli agenti della questura non è escluso che questi giovani ladri siano responsabili anche di altri furti avvenuti negli ultimi tempi tra Sampierdarena e Cornigliano.

Un fatto criminale di “piccola taglia”, si potrebbe definire ma che, alle forze dell’ordine, serve per ribadire che no, la delegazione non è dimenticata. I presidi di controllo esistono e sono anzi stati rafforzati, ultimamente. Una risposta più o meno diretta alle polemiche sollevate negli ultimi tempi, antipasto di quella che si preannuncia una campagna elettorale basata (anche) sul tema della paura.

Sta facendo discutere la denuncia lanciata attraverso i social e alcune testate giornalistiche del consigliere comunale della Lega Davide Rossi. Già consigliere municipale del Centro Ovest, coordinatore del Carroccio di Sampierdarena e San Teodoro, ha chiesto un intervento del prefetto – quindi del Viminale – per arginare quella che sarebbe a suo dire una situazione da far west. “Rapine a mano armata, risse, aggressioni, effrazioni, furti tutto in una sola notte” aveva scritto in una nota un paio di giorni fa. Fatti che, all’indomani, erano stati negati dalle forze dell’ordine o comunque non inseriti nei “mattinali”, i report di polizia e carabinieri fonte di informazione anche per i giornalisti. “Una situazione non più gestibile, che non può e non deve proseguire oltre. La sicurezza di Sampierdarena e il rilancio del quartiere devono essere messi al centro dell’agire generale delle istituzioni a cominciare dal prefetto“, dichiara Rossi.

In maniera informale – ma sarà interessante acquisire dati e numeri in vista dei prossimi mesi – la questura ha escluso che ci sia stata un’escalation di reati nel quartiere negli ultimi tempi. In sostanza, a Sampierdarena, ci sono furti, rapine e risse come in altre zone della città (non tutte, certo) e non sono aumentati rispetto al passato. Tuttavia la presenza delle pattuglie è stata rafforzata anche per andare incontro a una possibile richiesta di sicurezza da parte dei cittadini.

Fa quindi arrabbiare il presidente del municipio Centro Ovest Michele Colnaghi il fatto che il tema della sicurezza a Sampierdarena sia utilizzato in maniera strumentale. “Dopo quattro anni in cui hanno governato la città e sei anni la Regione scaricano la colpa del degrado sul governo nazionale di cui fanno parte – afferma – a me questa sembra una resa, un’ammissione di incapacità, hanno in mano l’assessorato alla sicurezza, quello al commercio, possono emanare ordinanze e patti d’area, posso decidere di presidiare realmente il territorio e invece vanno dai loro giornali a infangare il nostro quartiere e a descriverci come la peggiore periferia di qualche città in mano a bande di trafficanti”.

Nessuno nega che ci sia un problema di sicurezza – continua Colnaghi, a cui fa eco Amedeo Lucia, Pd Centro Ovest – nessuno nega che ci siano degli interventi da fare, li chiediamo con forza da tempo, chiediamo il giusto numero di forze dispiegate sul territorio, presidi nei punti più problematici e pattuglie la notte, ma chiediamo soprattutto rispetto per Sampierdarena e per i sampierdarenesi da parte di chi la dovrebbe rappresentare e da parte di chi tra qualche mese sarà qui a fare vane promesse sull’ordine e la sicurezza e a chiedere voti”.

Sicurezza, tema caldo per tutti, da sempre. Se da una parte, alla “Lega di lotta e di governo” può fare gioco sottolineare i problemi legati alla sicurezza per mettere in cattiva luce l’operato di Draghi e Lamorgese, dall’altra è innegabile che sul fronte giallorosso convenga mettere l’accento sulle stesse mancanze ma sul piano locale per ribadire la delusione legata al depotenziamento dei municipi con l’ultima riforma voluta dalla giunta Bucci, per tornare a chiedere maggiori interventi di riqualificazione o ancora per contrastare l’apertura di nuovi supermercati che rischiano di desertificare ulteriormente i quartieri.

Nei prossimi mesi sarà importante riuscire ad avere contezza della sicurezza reale e di quella percepita, attraverso dati relativi alle denunce, agli arresti e agli interventi di polizia, carabinieri, polizia locale e altre forze dell’ordine. Numeri che possono aiutare a fare chiarezza sulle reali priorità di un quartiere, città nella città, di 45mila abitanti.

leggi anche
volante notte generica
Stanotte
Tentano maxi colpo a Sampierdarena: fermati due giovanissimi, sarebbero autori di diversi altri furti
lungomare canepa
Cesura
Sampierdarena assediata dalle servitù, il Municipio contro Tursi: “Siamo cittadini di serie Z”
Generica
Commento
Sicurezza a Sampierdarena, Traverso (Siap): “Fallimento di anni di politiche nella nostra città”
Generica
Urbanistica
“Dieci, cento, mille centri”, il 4 ottobre a Genova una conferenza sulle periferie