Quantcast
Mondo blucerchiato

Sampdoria e Nazionale… a quando un convocato?

Nessun doriano fra gli azzurri, ma tanti nelle altre Nazionali europee

Sampdoria Vs Spezia

Genova. Nessun doriano fra i convocati, da Mancini, per le partite valide per la qualificazione ai prossimi mondiali, in Qatar… eppure ‘Bobby goal’ non è certo tipo da temere che qualcuno possa pensare ad un suo occhio di riguardo nei confronti della ‘amata’ Sampdoria…

Del resto, chi avrebbe potuto meritare una chiamata?

Out’ Quagliarella e Caputo per questioni anagrafiche e con Gabbiadini che non veste l’azzurro da quattro anni, gli unici a poter nutrire qualche ‘velleità’ erano Audero ed Augello.

Per il ruolo del portiere, in effetti, in Nazionale, l’unico ‘buco’ libero è quello del ‘dodicesimo’, perché tra i pali c’è posto solo per Donnarumma, ma – per coprirgli le spalle – anche Audero avrebbe le carte in regola, per far concorrenza a Meret, Gollini e Sirigu… Sarà per la prossima?

Più impervia la via per Augello, che pur in assenza del lungo degente Spinazzola, ha davanti un Emerson Palmieri con una rilevante caratura internazionale… ma – a ben pensarci – effettivamente non è che ci siano abissi fra l’ex spezzino e Biraghi…

Ai tifosi blucerchiati, pertanto, non resta che consolarsi con le presenze in Nazionale degli ‘stranieri’ blucerchiati, vale a dire:

Morten Thorsby, autore di una buona  prova – per tutti i 90 minuti – con la  Norvegia, vittoriosa per 2-0 contro la Lettonia, tanto da fargli commentare su Instagram le sue giuste aspirazioni a qualificarsi per le finali: “La speranza è viva”.

Mikkel Damsgaard, questa volta subentrato al 53°, nella vittoria, per 1-0,  della sua Danimarca, con le Far Oer e perciò con poco tempo per esaltare le sue grandi doti tecniche.

Maya Yoshida  sempre pronto a ridiscendere in campo, anche dopo la sconfitta subita dal Giappone con l’Oman… Adesso lo aspetta la Cina e lui ci sarà perché i guerrieri ‘samurai’ non si fermano mai….

Albin Ekdal, dopo la partita che lo ha visto, con la Svezia, battere 2-1 – da protagonista – la Spagna, salterà precauzionalmente l’amichevole, di questa sera, contro l’Uzbekistan, per qualche acciacco, che potrebbe mettere a rischio la sua presenza in campo nel prossimo match ufficiale contro la Grecia (ma si spera non quello contro l’Inter).

Bartosz Bereszyński, punto fermo della Nazionale polacca, desta le stesse preoccupazioni dello svedese, dopo che è stato costretto ad abbandonare il campo nell’ultima partita contro l’Albania, a causa di un infortunio muscolare non ancora del tutto smaltito, tanto che dovrebbe essere lasciato a riposo per la prima sfida con San Marino, ma essere disponibile per la successiva contro l’Inghilterra (e ci si augura soprattutto  contro l’Inter).

Kristoffer Askildsen, 90 minuti in campo nella bella vittoria (3-1) della Norvegia contro l’Austria, sfida valevole per le qualificazioni UEFA Euro Under 21… Tutta esperienza che serve al ragazzo, desideroso di farsi piano piano spazio anche nel centrocampo di D’Aversa.

Radu Drăgușin, amichevole di lusso per la Under 21 rumena, visto che avrà l’onore di ospitare (congiuntamente alla Georgia) i campionati europei di categoria ed il neo blucerchiato è stato convocato da c.t. Bratu proprio per il match organizzato per il 7 settembre contro i georgiani.

Per chiudere, un’altra notizia di calcio mercato sfuggita ai più nei concitati minuti della sessione estiva: la Pro Vercelli ha ceduto a titolo definitivo alla Sampdoria l’attaccante Gioacchino Catania, un classe 2003 che fino a gennaio u.s. militava nel Cagliari.

Più informazioni