Quantcast
Gara amichevole

Sampdoria: Caputo, Chabot, Verre timbrano il 3-1 alla Ternana

Il giovane Kevin Leone ceduto al Sassuolo nei concitati minuti finali del calcio mercato

Sampdoria-Milan

Genova. Privo dei giocatori, convocati nelle Nazionali diverse, Bereszyński, Ekdal, Damsgaard, Yoshida, Thorsby, Askildsen, Drăgușin e di quelli che hanno svolto una seduta differenziata (Audero, Gabbiadini, Ihattaren, Murru, Torregrossa e Vieira), mister D’Aversa ha testato i restanti in un’amichevole al Mugnaini di Bogliasco, contro la Ternana, allenata dall’ex bomber livornese, Lucarelli, vinta brillantemente per 3-1.

Imbeccato da Verre, ha ben presto sbloccato il risultato, il neo acquisto Caputo, che si è dimostrato ‘in palla’, impegnando ripetutamente il portiere umbro Iannarilli. 

La Samp è scesa in campo con questa formazione, schierata col 4-4-2: Falcone (dal 32°Ravaglia); Depaoli, Ferrari, Colley (dal 46° Chabot), Augello (dal 78°  Somma); Candreva (dal 54° Ciervo), Trimboli, Silva (dal 78° Paoletti), Verre; Caputo (dal 68° Di Stefano), Quagliarella (dal 63° Yepes Laut).

E’ proprio Julian Chabot, unico cambio post intervallo, a raddoppiare col piatto forte della casa, il colpo di testa, su palla inattiva, lavorata preventivamente dal duo Trimboli-Augello.

Il tris, invece, è una delle solite genialate di Verre, che scavalca il portiere della Ternana, con un tiro dalla lunga distanza, mentre il goal della bandiera (3-1) è siglato da Capone, ai danni di Ravaglia.

A corollario delle notizie di calcio mercato, la cui segnalazione è sfuggita nell’immediato, nell’ambito del progetto Next Generation, la Samp ha prelevato dal Vado tre giovani, classe 2006 (Lorenzo Borlotti, Fabio Freccero e  Simone Vermiglio), che andranno ad arricchire la rosa dell’Under 16 di Enrico Nicolini,  mentre molto meno bella è la notizia che Kevin Leone (classe 2005, in passato accostato a Juventus, Manchester United, Milan Wolfsburg), lanciato da Felice  Tufano ‘sotto leva’ in Primavera, nel finale della prima di Campionato (dando subito dimostrazione di essere un talento in erba, come testimoniano le convocazioni delle Nazionali di categoria), è stato ceduto al Sassuolo, nei concitati minuti finali del calcio mercato, presumibilmente nella transazione che ha portato Caputo in blucerchiato.