Quantcast
Cosa succede

Rotonda di Carignano, presto il progetto definitivo: Tursi approva l’aggiornamento al Puc

Tra le critiche di opposizione, ambientalisti e comitati. Con l'incognita di un ricorso al Tar. E di eventuali ritrovamenti di reperti storici

rotonda carignano progetto

Genova. Avanti tutta del Comune di Genova sul progetto di restyling della cosiddetta Rotonda di Carignano, ovvero il compendio di piazzale San Francesco. Avanti tutta nonostante le critiche di opposizione, ambientalisti e comitati e nonostante i ricorsi al Tar.

Il consiglio comunale di Genova ha dato oggi il via libera all’aggiornamento del piano urbanistico comunale che servirà per sbloccare il progetto di riqualificazione. Un provvedimento approvato con i sì della maggioranza di centrodestra e del capogruppo di Italia Viva Mauro Avvenente.

“Con questo passaggio la società che si è aggiudicata la concessione – spiega l’assessore all’Urbanistica Simonetta Cenci – potrà presentare il progetto definitivo che includerà tutta una serie di migliorie per il quartiere rispetto al progetto nel bando per la concessione”.

Perplessità sul piano, che comprende anche una media struttura di vendita, sono state espresse in settimana nella commissione dedicata dai comitati di quartiere, Noi per Carignano, e dall’associazione Italia Nostra. La giunta ha ribadito che la storicità della struttura e i vincoli paesaggistici saranno rispettati ma anche durante il voto di oggi non sono mancate le critiche.

“Senza alcun confronto con i residenti e con i commercianti, nonostante il contenzioso tuttora pendente al Tar, il consiglio comunale ha modificato il piano urbanistico per consentire l’insediamento di due nuovi supermercati, uno alimentare e uno non alimentare, presso la Rotonda di Carignano, il cui diritto di superficie è stato ceduto ad un’impresa privata per novant’anni – si legge in una nota del gruppo del Pd – ancora una volta la Giunta Bucci, senza alcuna visione di sviluppo sostenibile per la città, spaccia per riqualificazione la dismissione di patrimonio pubblico, la cementificazione e l’apertura di nuove strutture di vendita”.

Nell’ambito della discussione in consiglio, è stato approvato – questa volta invece all’unanimità – un emendamento a firma del consigliere comunale di Forza Italia Stefano Costa, che impegna il sindaco e la giunta a “promuovere, attraverso il municipio competente, un percorso di condivisione e illustrazione con i cittadini degli avanzamenti del progetto edilizio”.

Sul restyling pende anche un ricorso al Tar, quello di carrozziere che occupa l’area da anni. Secondo l’amministrazione comunale, tuttavia, il tribunale amministrativo darà ragione a Tursi nel momento in cui sarà evidente l’interesse pubblico dell’operazione.

Altra incognita potrebbe essere rappresentata dal ritrovamento di reperti storici nell’area. Sotto la rotonda, infatti, potrebbero esserci gli antichi resti di un cimitero.

Più informazioni
leggi anche
progetto rotonda carignano
Il disegno
Due strutture di vendita e 152 posti auto: ecco il progetto per la rotonda di Carignano
rotonda di carignano
à la guerre
Rotonda di Carignano, il Civ sulle barricate: “Un centro commerciale sotto casa, andremo al Tar”
rotonda di carignano progetto
La replica
Rotonda di Carignano, l’assessore Cenci risponde alle critiche: “Nessuna cementificazione, ma più verde pubblico”