Quantcast
Non solo marketing

“Prodotti in Liguria”, dal 9 al 22 settembre nei punti vendita Coop la promozione dei prodotti del territorio

Nel 2020 il mondo Coop ha acquistato prodotti da imprese liguri per 143 milioni

Generico settembre 2021

Genova. Il 9 settembre torna nei punti vendita di Coop Liguria la promozione “Prodotti in Liguria. Il buono del nostro territorio”, realizzata in collaborazione con 125 imprese liguri o delle aree immediatamente limitrofe (Ovadese, Novese, Monregalese, Lunigiana), i cui prodotti, fino al 22 settembre, saranno scontati del 20%.

Si va dalle grandi industrie alimentari alle piccole aziende agricole a conduzione familiare, che negli anni hanno instaurato con Coop Liguria una relazione all’insegna del rispetto reciproco e della collaborazione.

“Obiettivo dell’iniziativa – si legge in una comunicato di coop Liguria è dare massima visibilità ai produttori locali, che con il loro lavoro generano ricchezza e occupazione sul nostro territorio, e valorizzare il ruolo che la grande distribuzione, se agisce in modo etico, può giocare nella loro crescita”.

Il mondo Coop ogni anno acquista da imprese liguri prodotti per milioni di euro (143 nel 2020) e il suo essere sistema premette ai produttori locali di crescere e di varcare i confini regionali, arrivando a rifornire dapprima il distretto Nord Ovest (Coop Lombardia e Nova Coop) e in alcuni casi anche diventando fornitori nazionali di prodotto a marchio Coop.

Attualmente questo “salto” è stato compiuto da 11 imprese liguri, che realizzano prodotti a marchio Coop in vendita in tutte le Coop d’Italia, con un fatturato annuo complessivo di 34 milioni di euro.

“Questo impegno a supporto del territorio per Coop Liguria non è marketing, ma un modo quotidiano di lavorare, adottato ormai da moltissimi anni e coerente con la sua missione di cooperativa di consumatori – dice ancora Coop Liguria – Si traduce in azioni di reale affiancamento delle imprese, per aiutarle, quando necessario, a migliorare il proprio processo produttivo e a dotarsi di tutte le certificazioni indispensabili (qualità, igiene, tracciabilità) per lavorare con la grande distribuzione. Un percorso che poi apre le porte alla collaborazione con tutte le più importanti catene distributive. Stare dalla parte dei produttori significa non porre vincoli di primogenitura, garantire prezzi che remunerino davvero tutti gli attori della filiera senza svilire il prodotto, esserci per chi si trova in difficoltà, come accaduto durante la pandemia con il sostegno promozionale offerto alle filiere del vino e della floricultura particolarmente colpite dal lockdown e dalla chiusura della ristorazione”.

“A testimonianza di questo approccio fortemente orientato alla collaborazione e al rispetto reciproco, i loghi di tutte le imprese coinvolte sono affiancati a quello di Coop Liguria nella campagna promozionale dell’iniziativa, il cui catalogo non è un semplice volantino commerciale, ma un contenitore per raccontare le imprese che lavorano con noi”.

Più informazioni