Piazzale Kennedy, entro il 2024 la rivoluzione: parco, spiaggia e mille posti auto sotterranei - Genova 24
Si farà

Piazzale Kennedy, entro il 2024 la rivoluzione: parco, spiaggia e mille posti auto sotterranei

Sarà costruito dai privati con un project financing, il sindaco: "Nel Waterfront avremo un'area verde da 65mila metri quadrati e 4mila alberi"

waterfront levante piazzale kennedy

Genova. Finora era solo un disegno dello studio di architettura di Renzo Piano, ma oggi il sindaco Marco Bucci durante il Salone Nautico ha dato l’annuncio ufficiale: piazzale Kennedy diventerà davvero un parco urbano in riva al mare dotato di una nuova spiaggia e di un parcheggio sotterraneo da mille posti. Un investimento che sarà sostenuto interamente dai privati attraverso un project financing che si sosterrà economicamente proprio attraverso la concessione degli stalli per le auto.

“Nel progetto del Waterfront di Levante ci sarà anche il parco della Foce, un’area verde da 65mila metri quadrati con più di 4mila alberi. Genova avrà un nuovo record”, si sbilancia il primo cittadino. I numeri si riferiscono al parco esteso che partirà dall’inizio di corso Marconi e arriverà fino a Forte Stella passando dietro al Palasport e al padiglione Jean Nouvel dell’attuale Fiera lungo il nuovo canale d’acqua che, secondo le previsioni, sarà pronto nel 2023 insieme alle relative alberature.

Per la trasformazione di piazzale Kennedy i tempi saranno un po’ più lunghi, anche perché si tratta di un iter differente: “Al momento non c’è ancora un conto economico, ma a noi interessa soprattutto che ci sia il verde – spiega Bucci – Ci sarà un parcheggio sotterraneo con mille posti, forse qualcosa di più. Chi costruirà i parcheggi otterrà una concessione e potrà guadagnarci, la durata dipenderà dagli investimenti, ma sarà intorno ai 30-40 anni“. L’area di piazzale Kennedy è attualmente in concessione al Comune dall’Autorità portuale. “C’è già un soggetto interessato, ovviamente non possiamo dire chi è. Faremo una manifestazione pubblica e, se non si presenteranno altri soggetti, potremo partire coi lavori. Lo vedremo tra la fine del 2023 e l’inizio del 2024″.

Il parcheggio sarà ovviamente a pagamento, mentre tutto ciò che è in superficie, assicura il sindaco, sarà liberamente fruibile dal pubblico, compresa la spiaggia a Levante della foce del Bisagno: “Sarà un parco con piante, prati, possibilità di andare in bicicletta. Rappresenterà la congiunzione tra il Waterfront, corso Italia e Boccadasse. Avere tutto questo verde sul mare in una città come Genova sarà un bonus per tutti. Sarà uno spazio da vivere tutto l’anno, non solo d’estate”.

La spiaggia rimarrà dov’è oggi, a valle di piazzale Kennedy, ma verrà riqualificata. Il progetto prevede anche una diga soffolta davanti a piazzale Kennedy per evitare che le onde si infrangano direttamente a riva e la salsedine danneggi la vegetazione. Da capire se sarà balneabile o meno, visto che ad esempio punta Vagno, che si affaccia su uno specchio d’acqua ancora portuale, in teoria non lo è.

Intanto Cds, l’azienda che sta realizzando i lavori del Waterfront di Levante, conferma che il 15 ottobre inizierà la vendita dei 300 appartamenti con vista mare nei nuovi edifici che sorgeranno al posto dei padiglioni della fiera. “Le trattative non sono ancora partite, ma tra i visitatori del Salone Nautico abbiamo trovato già molte persone interessate”, spiega il general manager Massimo Moretti.

“C’è molto interesse per la residenziale ma anche parte il business e il Palasport – ha aggiunto Bucci -. Stamattina ho rivisto tutti i progetti per quanto riguarda la tempistica. Per il prossimo salone siamo in grado di garantire 400 posti barca in più. Per il 2023 abbiamo previsto la fine della costruzione degli edifici, per il 2024 avremo anche la torre piloti e la Casa della Vela”.

leggi anche
Waterfront di Levante, ecco come saranno i nuovi canali e il parco da 2mila alberi
Passi avanti
Waterfront di Levante, 2mila alberi per il nuovo parco. Bucci: “Sarà tutto pronto entro il 2023”