Quantcast
Dal 9 al 12 settembre

Paganini e dintorni entra nel vivo: anteprima del “Paganini Genova Festival 2021”

In programma anche il concerto di Carlo Aonzo, mandolino, e Giulio Plotino, violino; la conversazione “Paganini e il suo tempo” e il concerto della pianista Ai Watanabe

Generico settembre 2021

Genova. I primi tre appuntamenti della rassegna saranno anticipati da una giornata all’insegna dell’incontro allo stand degli Amici di Paganini al Music Expo di Genova.

Inoltre, si stanno preparando i tre appuntamenti della prossima settimana: il concerto di Carlo Aonzo (mandolino) e Giulio Plotino (violino), in programma sabato 18 alle 21 all’Oratorio San Filippo di Genova, e il doppio appuntamento di domenica 19, con la conversazione “Paganini e il suo tempo”, a cura di Roberto Iovino e Nicole Olivieri, alle 18, e il concerto della pianista Ai Watanabe, alle 21.

Il programma

Giovedì 9 settembre dalle ore 15, presso lo stand dedicato all’interno del Music Expo di Genova, gli amanti della musica potranno conoscere nel dettaglio i prossimi appuntamenti di “Paganini e Dintorni” e, nell’arco del pomeriggio, avere anche qualche sorpresa musicale.

Venerdì 10 settembre a Busalla (Villa Borzino, ore 21) Riccardo Agosti, primo violoncello nell’Orchestra del Teatro Carlo Felice proporrà musiche di Johann Sebastian Bach (Suite n.3), Hindemith (Cello Sonata op. 25 n.3), Piatti (Capricci per violoncello solo op. 5 nn.1,6,9,10) e Paganini (trascrizione dal Capriccio n.14 M.S.25).
Ingresso: 5 euro, gratuito per i soci e per i ragazzi fino a 12 anni.

Sabato 11 settembre a Sori (Oratorio di Sant’Erasmo, ore 21), è di scena la chitarra di Michele Trenti. Il vicepresidente degli “Amici di Paganini” e direttore artistico del Paganini Genova Festival 2021 eseguirà brani di Paganini (Sonatina M.S. 85 n.1, Tre Ghiribizzi M.S. 43, Sonata M.S. 84 n. 32), Sor (Tre studi op. 31 n. 20, op. 35 n. 22 e op. 6 n. 11), Giuliani (Variazioni su un tema di Haendel, op. 107), Llobet (Due canzoni popolari catalane: Canco del lladre; El noi de la mare), Bersano (Capriccio), Tarrega (Due preludi: Oremus; Endecha) e Sor (Variazioni su un tema di Mozart, op. 9).
Ingresso: 5 euro, gratuito per i soci e per i ragazzi fino a 12 anni.

Domenica 12 settembre a Genova (Oratorio di San Filippo, ore 21) toccherà al Quartetto Nannerl, formato da Yesenia Vicentini e Teresa Valenza (violini), Ruben Franceschi (viola) e Carola Puppo (violoncello), eseguire un programma di sicuro richiamo, comprendente Paganini (Quartetto n.1), Schubert (Quartettsatz) e Sostakovic (Quartetto n.8 op.110). L’Oratorio San Filippo, che in ottobre ospiterà gran parte degli appuntamenti del Paganini Genova Festival 2021, è una sede dal grande valore storico: fu proprio tra i marmi della meravigliosa sala che Niccolò Paganini, all’età di dodici anni, tenne il suo primo concerto da solista e diverse altre esibizioni.
Ingresso: 5 euro, gratuito per i soci e per i ragazzi fino a 12 anni.

Appuntamenti della prossima settimana:

Sabato 18 settembre a Genova (Oratorio di San Filippo, ore 21), Carlo Aonzo (mandolinista di fama internazionale, Premio assoluto al Concorso Pitzianti di Venezia e Primo premio al Walnut Valley National Mandolin Contest a Winfield, Kansas) e Giulio Plotino (violinista laureato al “Premio Paganini” di Genova, vincitore del Premio Città di Vittorio Veneto) eseguiranno musiche di Rolla (Duetto per amandorlino e violino), Boccherini (Duetto op. 5 n. 1), Paganini (“Nel cor più non mi sento” M.S. 44 e “Le streghe”, M.S. 19), Bortolazzi (“Tema con variazioni”) e Barbella (“Duo in La maggiore”).
Ingresso: 15 euro, 10 euro per i soci e per gli utenti Carige, gratuito per i ragazzi fino a 12 anni.

Domenica 19 settembre, doppio appuntamento a Camogli, al Teatro Sociale
(ore 18 e ore 21):
Alle 18, Roberto Iovino, presidente dell’Associazione Amici di Paganini, già docente di Storia della Musica al Conservatorio Niccolò Paganini di Genova e direttore dello stesso dal 2014 al 2018, e Nicole Olivieri, diplomata in flauto e in didattica della musica, insegnante di ruolo presso una scuola media a indirizzo musicale e redattrice del giornale online “L’invito”, converseranno sull’argomento “Paganini e il suo tempo”.
Ingresso gratuito fino a esaurimento dei posti, con precedenza alle prenotazioni dei soci.

Alle 21, recital pianistico di Ai Watanabe. La pianista giapponese, vincitrice del primo premio assoluto al 32° concorso pianistico Città di Albenga, eseguirà musiche di Mozart (Sonata K331: Andantino grazioso; Minuetto; Alla Turca), Chopin (Souvenir de Paganini), Brahms (Variazioni su un tema di Paganini), Ravel (Miroirs; Nocturnelles, Oiseaux tristes, Une barque sur l’Océan, Alborada del gracioso, La Vallées des Cloches).
Ingresso: 15 euro, 10 euro per i soci e per gli utenti Carige, gratuito per i ragazzi fino a 12 anni.

Più informazioni