Nûa Natûa rimane pubblica, Muzio (FI): "Ottima notizia per il territorio" - Genova 24
A vallegrande

Nûa Natûa rimane pubblica, Muzio (FI): “Ottima notizia per il territorio”

"Per salvaguardare l'area per il futuro occorre farla rimanere nella disponibilità del patrimonio pubblico"

claudio muzio

Sestri Levante. Il capogruppo di Forza Italia in Regione si era schierato da sùbito contro l’alienazione della struttura sita nell’area di Vallegrande, tra Sestri Levante e Moneglia.

“Il complesso di ‘Nûa Natûa’ rimane pubblico e non si procederà alla sua alienazione. Accolgo con grande soddisfazione la notizia della stipula del nuovo contratto tra la Città Metropolitana, ente proprietario del bene, e gli attuali gestori della struttura, che in questi anni l’hanno valorizzata come meglio non si sarebbe potuto”. È quanto dichiara il consigliere regionale Claudio Muzio, capogruppo di Forza Italia.

“Quando nello scorso mese di aprile avevo appreso dell’inserimento di ‘Nûa Natûa’ nel piano delle alienazioni della Città Metropolitana – prosegue Muzio – avevo da sùbito espresso la mia contrarietà a tale ipotesi e mi ero mosso di conseguenza, facendomi promotore anche di un ordine del giorno nel Consiglio Comunale di Casarza Ligure, nella mia veste di consigliere di maggioranza. L’ordine del giorno era stato approvato all’unanimità in data 29 aprile”.

“Sono contento di aver preso una posizione forte e scomoda al riguardo”, sottolinea ancora il consigliere regionale. “La ragione che mi ha spinto a tale presa di posizione è che ero e sono fermamente convinto che il complesso di ‘Nûa Natûa’ abbia un inestimabile valore ambientale, naturalistico e paesaggistico, e che la forma maggiormente adeguata per salvaguardarlo per il futuro sia quello di farlo rimanere nella disponibilità del patrimonio pubblico”.

“Per quanto attiene infine alla gestione, ribadisco che quella attuale ha dato in questi anni risposte molto importanti sul piano ambientale, facendo rifiorire un luogo fatiscente e creando un’oasi nell’area di ‘Vallegrande’ tra i Comuni di Sestri Levante e Moneglia, che da tempo era lasciata in balia dell’incuria e dell’abbandono”, conclude Muzio.