Quantcast
Proteste

No green pass, sabato a Genova corteo contro l’ordine dei medici: “Perseguita chi dice la verità”

Nel mirino anche sindacati e Confindustria. Domenica in piazza Matteotti manifestazione di Italexit contro i "virologi-star"

No green pass manifestazione 31 luglio

Genova. Continuano le manifestazioni contro il green pass a Genova. L’11 settembre, per l’ottavo sabato consecutivo, nuovo presidio in piazza De Ferrari dalle 16.30 con diversi interventi al megafono e alle 18.15 partenza del corteo, regolarmente comunicato alla Questura, che si svolgerà ancora una volta nel centro cittadino.

Stavolta gli organizzatori del gruppo Libera piazza Genova hanno individuato due nuovi obiettivi: l’ordine dei medici “che da quasi due anni perseguita chi, in scienza e coscienza, si impegna per curare i malati e dire la verità” e i sindacati confederali “che da cagnolini obbedienti approvano il green pass“. Quindi da piazza De Ferrari i manifestanti percorreranno via XX Settembre, via San Vincenzo per passare sotto il grattacielo di Confindustria (che “proprio per licenziare vuole il lasciapassare”) e piazza della Vittoria dove ha sede l’ordine dei medici di Genova, davanti alla Questura.

“Peccato che nulla di quanto riferito sia mai accaduto, a testimonianza concreta della qualità delle informazioni che alimenta questi movimenti – replica Alessandro Bonsignore, presidente dell’ordine dei medici di Genova -. Come ordine ci permettiamo solo di evidenziare come durante tutto il periodo emergenziale i procedimenti disciplinari non si siano svolti in quanto sospesi per legge, quindi non si sa come alcuni medici avrebbero potuto essere perseguiti, anche volendo”.

Oltre all’appuntamento di sabato è stato convocato un presidio per venerdì mattina sotto il tribunale in piazza Portoria “contro il silenzio della magistratura, perché siano ripristinati i diritti di tutti i cittadini, l’uguaglianza tra di loro e ne sia rispettata la dignità”.

Un’altra manifestazione è prevista per domenica 12 settembre alle 18.00, organizzata dal movimento Italexit in piazza Matteotti. Nel mirino le “virostar“, cioè i “virologi trasformati improvvisamente in star televisive, invitati nei salotti buoni e sulle passerelle dei festival cinematografici” che “alimentano una narrazione martellante che vede nella vaccinazione di massa l’unica soluzione al problema”. Nell’occasione si parlerà ancora del ricorso di Italexit Liguria al Tar del Lazio per reintrodurre le cure domiciliari contro il Covid e dei tamponi salivari da usare al posto dei molecolari.

leggi anche
No green pass, settimo sabato in piazza
Protesta
No green pass, settimo sabato in piazza e corteo in centro: “Toti e Draghi devono dimettersi”
No green pass, lavoratori della scuola e della sanità in piazza a Genova
Osservazione
No Green Pass, Italexit: “Con il ricorso chiediamo le cure domiliari, così ridurremo le ospedalizzazioni”
Primo giorno per il Green Pass obbligatorio
Graduale
Green pass per tutti i lavoratori, si parte da mense e pulizie: ecco quando toccherà agli altri
no green pass
Il presidio
Protesta dei no green pass davanti al Tribunale di Genova: “I giudici difendano la Costituzione”