Nasconde nel sedile del furgone 36 kg di cocaina: scoperto grazie al termoscanner della finanza - Genova 24
Beccato

Nasconde nel sedile del furgone 36 kg di cocaina: scoperto grazie al termoscanner della finanza

Un carico dal valore di circa 1,5 milioni di euro al dettaglio

panetti cocaina

Genova. I dubbi sollevati dai colleghi della Valle d’Aosta, vengono confermati grazie ai macchinari in dotazione alla guardia di finanza di Genova: cuciti dentro l’imbottitura dei sedili, infatti, 34 panetti di cocaina purissima per un valore di circa 1,5 milioni di euro.

I fatti risalgono allo scorso 5 agosto. Il mezzo, guidato da un 48enne di nazionalità albanese, entrato in Italia dalla Francia, viene fermato a Morgex da una pattuglia della Guardia di finanza, come riporta AostaSera.it, intenta in controlli del territorio. Da una prima verifica, i militari suppongono la presenza di stupefacente e lo trasportano al Nucleo di polizia economico-finanziaria di Genova, per approfondire la perquisizione con un termoscanner.

L’aspettativa viene confermata. Il macchinario rivela l’occultamento della “neve”, frammista all’imbottitura dei sedili del Fiat Iveco: in tutto 34 panetti, sottoposti a sequestro. Diciotto risultano nascosti nel sedile del conducente e sedici in quello del passeggero. Le manette scattano ai polsi dell’uomo al volante, già noto alle forze dell’ordine per questo tipo di reato.

La Procura di Genova chiede la convalida del fermo e la detenzione in carcere (Kapo si trova ora a Marassi e all’interrogatorio si avvale della facoltà di non rispondere), poi invia il fascicolo ai colleghi di Aosta, competenti territorialmente rispetto alla commissione del reato. L’accusa per l’arrestato è di detenzione ai fini di spaccio, aggravata dall’ingente quantità di cocaina trasportata.

Più informazioni