Morti sospette dopo il vaccino, altri due casi di Vitt oltre a quelli di Francesca Tuscano e Camilla Canepa - Genova 24
Eurojust

Morti sospette dopo il vaccino, altri due casi di Vitt oltre a quelli di Francesca Tuscano e Camilla Canepa

Si tratta di persone decedute a Mantova e a Messina. In tutta Italia, ad eccezione di Siracusa, le indagini restano il momento contro ignoti

vaccino covid astrazenca

Genova. Oltre ai due casi di Genova sarebbero altri due i casi di possibile Vitt, la sindrome associata al vaccino che porta trombosi immunitaria indotta ai seni cavernosi: uno a Mantova e uno a Messina. È quanto emerso dall’incontro che oggi i magistrati genovesi hanno avuto insieme ai colleghi di altre 11 procure italiane sotto la supervisione di Eurojust.

Ovunque i fascicoli sono a carico di ignoti tranne che a Siracusa.

Oltre ai magistrati italiani hanno partecipato quelli francesi e olandesi che hanno indagini più generiche. Nei giorni scorsi i consulenti dei pm genovesi avevano consegnato una bozza della relazione in cui sottolineavano una “probabile correlazione tra AstraZeneca e le morti per trombosi del seno cavernoso con piastrinopenia“.

A fine mese verranno consegnate le relazioni definitive. Ulteriori approfondimenti saranno necessari per chiarire tutti gli altri aspetti di quanto accaduto.

A Genova sono stati due i casi che hanno suscitato maggiore clamore: quello di Francesca Tuscano, la docente di 32 anni morta ad aprile, e quello di Camilla Canepa, la studentessa di 18 anni stroncata da una trombosi a giugno. In questo ultimo caso ci potrebbero essere pero’ anche delle responsabilità mediche per i ritardi nella gestione della paziente.

Più informazioni