Quantcast
Dettaglio

Manomesso uno dei giochi della Radura della Memoria, Aster: “Sistemato ma che atto incivile”

Una fune è stata smontata. "Abbiamo provveduto a consultare la ditta fornitrice per mettere in opera modifiche che impediscano ulteriori rischi"

Generico settembre 2021

Genova. Poche settimane fa l’inaugurazione dell’area giochi per bambini sotto il ponte Genova San Giorgio. Un parco colorato e accessibile, costruito in base ai crismi di sicurezza e modernità. Tuttavia, nella Radura della Memoria, qualcuno ha pensato bene di rovinare una delle strutture.

Sono stati i genitori dei piccoli utenti a far notare all’amministrazione e a chi gestisce la Radura che una delle corde destinate all’arrampicata dei bambini era staccata e a terra. La fune non si è spezzata ma proprio staccata dal tubo che la reggeva. Evidentemente per mano di qualcuno.

A fare il punto è Mauro Grasso, direttore generale di Aster, la partecipata comunale che ha curato l’installazione dei giochi inaugurati il 12 agosto scorso: “Ci spiace dover segnalare una evidente manomissione di uno dei giochi per bambini nella Radura della Memoria che, a poco tempo dall’inaugurazione, sono sempre più affollati. Si è parlato di “gioco difettoso” o “rotto” – afferma Grasso – ma in realtà qualcuno ha svitato una delle funi del gioco, esponendo a un grave rischio chi quotidianamente lo utilizza”.

“Nel ringraziare chi si è adoperato per rimontare la parte manomessa, informiamo che oggi siamo intervenuti nel più breve tempo possibile mettendo in sicurezza il gioco – dice il direttore generale di Aster – abbiamo anche provveduto a consultare la ditta fornitrice per mettere in opera modifiche che impediscano ulteriori atti del genere, anche se riteniamo veramente triste dover difendere da atti di inciviltà un bene comune come i giochi per bambini, in particolare questi, collocati in un luogo simbolo quale la Radura della Memoria”.

Il parco. Dopo la raccolta da parte del Municipio delle istanze di diverse associazioni riguardo l’individuazione delle migliori scelte per quanto riguarda le attività di intrattenimento è stato deciso di costruire due campi di bocce, uno skate park, un’area gioco attrezzata per i bambini e una per il gioco libero e il fitness. Tutto questo si trova nella porzione a sud della Radura della Memoria, mentre l’area a nord è rimasta libera con l’intento di ospitare eventi e manifestazioni.

In particolare per l’area gioco libera si è scelta una pavimentazione in blocchi modulari a incastro in polipropilene colorato con disegnati giochi come il gioco dell’oca o campana, oltre che corsie per la corsa, in modo da permettere ai ragazzi di dare sfogo alla fantasia. Particolare attenzione è stata rivolta alla accessibilità: tutti gli elementi perimetrali sono contornati da opportuni raccordi che consentono un accesso agile a tutte le carrozzine. Mentre l’area gioco dedicata ai più piccoli è pavimentata totalmente con gomma antitrauma e recintata su tutti e quattro i lati per permettere loro di divertirsi in sicurezza. Una parte dei giochi inclusivi posizionati sono stati offerti dal Lyons Club.

leggi anche
parco giochi sotto ponte
Per il quartiere
Uno skate park, baby-atletica, calcio e giochi per bambini sbarcano sotto il ponte San Giorgio