Quantcast
Formazione

Le carte nautiche di tutto il mondo nascono a Genova, presentato il nuovo master in geomatica marina

Si svolge all'Istituto idrografico della marina militare in cooperazione con l'Università. Venti studenti militari e civili che hanno già il lavoro in tasca

Generico settembre 2021

Genova. E’ stata presentata questa mattina nel salone di Rappresentanza di palazzo Tursi a Genova l’ottava edizione del master di secondo livello in Geomatica marina per l’idrografia, svolto all’istituto idrografico della Marina di Genova in collaborazione con l’Università di Genova. Fino a oggi sono 70 i frequentatori formati, italiani e stranieri, militari e civile, che hanno acquisito gli strumenti teorici e pratici per inserirsi nel mondo lavorativo.

La nuova edizione mette a disposizione venti posti e sarà avviata il 10 novembre. “Questa è una scienza collegata alla nostra tradizione e a quello che sarà la nostra città del futuro, tutto quello che è blue economy – dice il sindaco di Genova Marco Bucci, che ha partecipato alla presentazione – l’istituto idrografico è qualcosa di cui la città di Genova deve essere orgogliosa, non lavora solo per la marina militare anche per il mondo civile, le carte nautiche realizzate nella nostra città sono utilizzate da tutti anche al di fuori dell’Italia, quindi chi frequenterà questo master sicuramente troverà un lavoro, sono competenze estremamente richieste a livello militare e civile in tutto il mondo”.

Alla presentazione anche la prorettrice vicaria dell’Università di Genova, Nicoletta Crema: “Dalla laurea triennale, al dottorato al master il nostro ateneo si propone di dare il suo contributo con un’offerta multidisciplinare legata al mondo marino e marittimo”.

L’istituto idrografico della Marina è l’organo cartografico dello Stato, centro di eccellenza mondiale nel campo della ricerca e della produzione di documentazione.

“Da sempre attribuiamo alla formazione del personale militare e civile una fondamentale importanza – afferma il contrammiraglio Massimiliano Nannini, direttore dell’istituto di Genova – prova ne è la collaborazione ultraventennale con l’ateneo genovese”.