La società genovese di pattinaggio a rotelle ADS Artistic Roller Team ai mondiali dei gruppi in Paraguay - Genova 24
Dal 29 settembre al 9 ottobre

La società genovese di pattinaggio a rotelle ADS Artistic Roller Team ai mondiali dei gruppi in Paraguay

A rappresentare l'Italia ai mondiali anche la squadra genovese (e del Cep)

pattinaggio coreografia mondiali

Genova. Dal 29 a settembre al 9 ottobre, ad Asuncion, in Paraguay si terranno i campionati mondiali di pattinaggio a rotelle. Per l’Italia si è guadagnata il diritto anche l’ADS Artistic Roller Team, società di pattinaggio genovese ed in particolare del Cep, che si allena al PalaCep nell’Area Pianacci.

In particolare per la gara “piccoli gruppi”, categoria “Platinum”, il 2 ottobre, la società cittadina, fondata e guidata da Marco Marchitelli, si giocherà il tutto per tutto. La squadra di questa categoria vedrà gareggiare le atlete Mara Giordo, Simona Boffelli, Martina Cartocci, Chiara Bruzzo, Ilaria Francese, Orsola Bruzzone, Martina Milan, Federica Simonetti, Denise Corazza, Elisa Parodi, Eleonora Carbone, Alessia Aresca. Coach Marco Marchitelli

La partecipazione ai mondiali ha visto una mobilitazione locale molto attiva e appassionata. Oltre il Pianacci, l’associazione che ospita la società di pattinaggio e della quale Marchitelli è importante socio e dirigente, si sono mobilitate alcune realtà private che con contributi in danaro hanno permesso un forte abbattimento delle spese di viaggio e trasferta.

Come noto, infatti, in molti sport queste spese gravano in buona parte su atleti e famiglie.
In particolare, hanno dato contributi Bruzzone Ferrari, la rinomata produttrice di pesto DOP “Il Pesto di Pra’”, sempre molto attiva nel sostenere il territorio, ed il PSA Genova Pra’, in prima fila nell’affiancare spesso il territorio che la ospita dalla sua nascita.

“Sottolineiamo con piacere il fatto che la società permette una vita sportiva in un quartiere che ha meno opportunità e occasioni di praticare sport e vivere situazioni di ricchezza sociale, ludica, culturale rispetto al resto della città – si legge nella nota stampa della società – Alcune atlete (oltre lo stesso Marchitelli) sono nate e alcune vivono nel quartiere ponentino. In tal senso l’Area Pianacci è una delle realtà importanti per i giovani del quartiere e la struttura del PalaCep si conferma una eccellenza cittadina con importanti ricadute sociali. Nell’ambito di questo contesto, approfittando dell’occasione dei mondiali, che bene esplicita l’utilità della struttura, rimarchiamo il fatto che il PalaCep sta attendendo l’avvio dei lavori per l’adeguamento alle norme antincendio, che prevede anche la sistemazione del fondo della pista, che da alcuni anni presenta diverse fessurazioni che non agevolano la perfetta scorrevolezza nell’attività degli atleti e le migliori condizioni di allenamento”.

Il progetto, realizzato dagli uffici tecnici del Comune nel 2019, è stato approvato dal Comune (con delibera di spesa) nel mese di agosto del 2020 ed in base alle informazioni ottenute dagli uffici comunali si è ancora in attesa del bando di gara, che si auspica possa essere emanato nei primi mesi del 2022.

Più informazioni