Il Salone Nautico chiude col 30% di visitatori in più ma i livelli pre-Covid sono ancora lontani - Genova 24
Numeri

Il Salone Nautico chiude col 30% di visitatori in più ma i livelli pre-Covid sono ancora lontani

A mezzogiorno registrati oltre 92mila ingressi, Cecchi (Confindustria Nautica): "Ordini in aumento del 20%, il settore sta trainando alla grande"

salone nautico 2021

Genova. Sono 92.377 i visitatori del 61esimo Salone Nautico di Genova quando mancano sei ore e mezza alla chiusura dell’ultima giornata. “Probabilmente arriveremo a 94mila”, chiosa il presidente di Confindustria Nautica Saverio Cecchi a margine della conferenza stampa finale in cui si parla di “numeri straordinari” con una crescita del 30% dall’anno scorso quando ci si fermava a 71mila. Un’edizione che si avvicina al sold out, visto che le norme anti-Covid consentivano un massimo di 98mila ingressi complessivi (compresi gli espositori, circa 2.500) ma che guarda da lontano i numeri del 2019, quando i visitatori furono 188mila. 

Nonostante tutto le sensazioni tra gli stand sono positive per quanto riguarda gli affari. “C’è chi ha terminato gli ordini per il 2021, soprattutto le piccole imbarcazioni Posso dire che c’è stato un 15-20% di aumento dei contratti – spiega Cecchi incalzato dai giornalisti – ma oltre i contratti quello che mi interessa è che aumentano gli addetti. Il settore sta tirando alla grande, adesso i problemi sono manodopera e materie prime. Stiamo lavorando per far sì che i cantieri riescano a consegnare quello che hanno venduto”.

“Un salone dei numeri straordinari nonostante le limitazioni ancora dettate dal Covid abbiano fatto faticare non poco chi ha lavorato in questo salone – commenta il presidente ligure Giovanni Toti -. È stato il secondo salone del coraggio perché ha sfidato ancora la pandemia, i numeri hanno premiato sia in termini di visitatori che di effettivo business per le imprese. Credo sia la migliore dimostrazione che il Paese sta ripartendo con il piede giusto e che il modo per farlo correre più velocemente è una sana collaborazione tra le imprese che fanno la ricchezza e posti di lavoro, e le istituzioni che le devono affiancare e supportare in ogni modo”.

L’anno prossimo “ci sarà ancora qualche problemino per i cantieri – ammette Cecchi – ma ci sediamo al tavolo e risolviamo sempre i problemi. Tutti i martedì c’è un tavolo tecnico di lavoro e si comincia già dalla prossima settimana”. Nel 2022 il salone sarà sempre a settembre (le date saranno rese note la prossima settimana) e saranno garantiti 400 posti barca in più: l’intenzione è quella di usarli tutti (quest’anno erano circa un migliaio).

“Sono numeri fantastici, siamo ai livelli del Salone del Mobile – commenta soddisfatto il sindaco Marco Bucci -. È stato un grande successo di interesse per il Waterfront, un grande successo della vela, un grande successo dello sport e un grande successo del business e delle persone della città di Genova. Non dimentichiamo che Genova fa tutto il possibile per aiutare il salone e ha cambiato spirito, o forse siamo tornati allo spirito iniziale. Questo è stato un salone memorabile e l’anno prossimo senza il Covid questi numeri si potranno raddoppiare. Sarà sorpassato soltanto dal salone del 2022 e quello del 2022 sarà sorpassato soltanto quello dal 2023″.

Il 61° Salone Nautico ha potuto contare sul supporto delle Istituzioni, dall’Agenzia ICE, che ha reso possibile la presenza di oltre 60 tra giornalisti e buyer esteri provenienti da 18 Paesi con il progetto di incoming inserito nel Piano di Promozione del Made in Italy del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, e di Simest, che ha permesso alle imprese di attivare strumenti di finanziamento della partecipazione ai saloni internazionali con una presenza mai vista prima da parte dei rappresentanti del Governo e del Parlamento.

Altri numeri

I sei giorni di manifestazione hanno visto 78 eventi tra convegni, seminari, workshop tecnici, conferenze, presentazioni e 5.874 prove in mare.

Sul fronte della comunicazione, sono stati 947 i giornalisti accreditati, 1.827 gli articoli dal 1° al 20 settembre, di cui 536 su quotidiani, 9,5 ore di servizi televisivi dedicati alla manifestazione. Numeri da record anche per la tv del Salone Nautico che ha trasmesso ogni giorno dirette in streaming, interviste, servizi su convegni, prodotti e novità, per un totale di 128 ore di live streaming, con 2.217.119 impressions1,5 milioni di pagine visualizzate sul sito istituzionale del Salone Nautico, 260.000 gli utenti connessi dal 1° al 19 settembre, oltre 1.250.751 le persone raggiunte dai canali social ufficiali.

leggi anche
Salone nautivo Toti Demichelis
Aspettative
Salone Nautico, Toti: “Liguria si conferma prepotentemente centrale della nautica”
salone nautico 2021
La kermesse
Salone Nautico, weekend da tutto esaurito. Il ministro Garavaglia: “Sosterremo nuove marine turistiche”
bucci nautico
Orgoglio
Al via il 61esimo Salone Nautico, Bucci: “Non è una ripartenza, non ci siamo mai fermati”