I giardini raccontano la storia delle ville: l'iniziativa di Comune di Genova e Aster sold out ancora prima di partire - Genova 24
Una villa al giorno

I giardini raccontano la storia delle ville: l’iniziativa di Comune di Genova e Aster sold out ancora prima di partire fotogallery

Dal 28 settembre al 3 ottobre le visite guidate gratuite alla scoperta dei segreti del verde pubblico tra piante esotiche ormai naturalizzate e i segreti per conservarle in salute

Genova. E’ già sold aut ancora prima di partire l’iniziativa voluta dal Comune di Genova e organizzata dalla partecipata Aster per raccontare a genovesi, turisti e scuole i segreti dei giardini delle principali ville storiche cittadine.

L’iniziativa, che si chiama una Villa al Giorno si svolgerà a partire dal 28 settembre con questa cadenza: Villa Luxoro (28 settembre), Villa Imperiale (29 settembre), Villa Rossi Martini (30 settembre), Villetta Di Negro (1° ottobre), Villa Croce (2 ottobre) e Villa Duchessa di Galliera (3 ottobre). Ogni giornata comprenderà quattro turni di visita da un’ora e mezza (9.30-11, 11-12,30, 15-16,30 e 16,30-18), ciascuno riservato a venticinque persone. Dal momento che le visite si svolgeranno all’aperto, salvo dove diversamente indicato, non sarà necessario essere muniti di green pass.

Ma le prenotazioni sulla pagina di Visit genoa sono state sei volte tanto ed è per questo che l’iniziativa sarà ripetute

“La manifestazione – spiega il Ceo di Aster Antonello Guiducci – vede la
nostra azienda impegnata per la prima volta dopo anni anche nell’attività di divulgazione e permetterà a molti cittadini di riappropriarsi delle ville comunali. Un progetto che si colloca nel più ampio disegno di valorizzazione del verde pubblico, perseguito con tenacia da questa amministrazione e rispetto a cui aster ha messo a disposizione le competenze dei propri tecnici, dei propri comunicatori e il supporto dei propri servizi di Logistica per la miglior riuscita dell’iniziativa”.

“Sono gli alberi e le piante di queste ville che raccontano la storia delle ville stesse” spiega Giorgio Costa, agronomo e responsabile del settore Verde di Aster. “In queste visite partiamo dalla tradizione dei nobili e della borghesia genovese di appassionarsi alle scienze e poi di provare a introdurre piante esotiche nei nostri ambienti e nei nostri parchi – racconta – adesso godiamo di questi esperimenti con una serie di specie che si sono naturalizzate e proviamo a capire che cosa occorre fare per mantenerle in salute” .

“Genova possiede ville, giardini e parchi il cui patrimonio storico, artistico e botanico sono di livello assoluto. Poterne scoprire le meraviglie, apprendendone caratteristiche e segreti, sarà un’opportunità da non perdere – dichiara l’assessore al Bilancio e Manutenzioni Pietro
Piciocchi
-. Ringrazio A.S.Ter. per avere ideato questo evento diffuso sul territorio cittadino e i suoi tecnici per la disponibilità a divulgare le loro competenze. “Una Villa al Giorno” ha tutte le potenzialità per diventare un appuntamento fisso per i prossimi anni”.

“Si tratta di un’iniziativa esclusiva del sindaco di Genova – ricorda Giuliano Sighieri, uno di saggi del sindaco – che ha voluto riprendere il lavoro su tutte le ville. Ora vedremo le prime sei ma ce ne sono molte altre a cui stiamo lavorando che consentiranno di ripetere questa iniziativa in particolare con le scuole. Finalmente si ridà alla alla città di Genova quello che per molto tempo è mancato che sono le ville, i parchi e anche i giardini, un’iniziativa a cui il sindaco Bucci tiene moltissimo”.

leggi anche
Una villa al giorno
Buona la prima
Una villa al giorno, la carica dei 500 alla scoperta dei parchi storici genovesi