La ministra Gelmini: "Grazie al green pass sul lavoro l'obbligo vaccinale non sarà necessario" - Genova 24
Visita

La ministra Gelmini: “Grazie al green pass sul lavoro l’obbligo vaccinale non sarà necessario”

Il tour al Salone Nautico col presidente Toti: "È la dimostrazione che per tornare alla normalità serve una vaccinazione ancora più estesa". Accelerata sul progetto dell'Ircss a Erzelli

toti gelmini

Genova. “Io credo che l’obbligo vaccinale non sarà necessario, nel senso che noi in settimana abbiamo esteso il green pass a 23 milioni di lavoratori. Non abbiamo fatto distinzioni tra settore pubblico, settore privato e studi professionali e riteniamo che, avendo messo in sicurezza i luoghi del lavoro, non ci sia bisogno di arrivare all’obbligo vaccinale. Ce lo auguriamo”. Così la ministra degli Affari regionali Mariastella Gelmini, in visita col presidente Giovanni Toti tra le barche e gli stand della manifestazione a Genova.

E a proposito dell’operato del Governo green pass aggiunge: “Se queste manifestazioni oggi si svolgono in presenza è grazie ai vaccini. Il Salone Nautico è la testimonianza che si può tornare alla normalità, ma anche che l’unica strada che dobbiamo percorrere è quella di una vaccinazione ancora più estesa“.

La visita al Salone Nautico, “che ha un significato molto importante – commenta Gelmini – perché unitamente al Salone del Mobile è il simbolo del design italiano, delle produzioni italiane e dell’eccellenza, ed è anche il simbolo della ripartenza”, è stata anche l’occasione per Toti di presentare alla ministra una bozza del progetto del super-ospedale di Erzelli, un dossier da 400 milioni che potrà decollare anche grazie al recovery fund.

“Insieme al ministero degli Affari regionali stiamo lavorando a un progetto pilota, un accordo di programma che riguarda il Pnrr, lo sviluppo degli Erzelli – conferma Toti facendo il punto con la stampa al termine della visita -. Poco fa abbiamo consegnato una bozza dei lavori approfonditi dai nostri uffici con cui potremo confrontarci dalla settimana prossima.

Già finanziato il primo lotto del trasferimento dell’ex facoltà di ingegneria, circa 85 milioni per i laboratori, per il secondo lotto servono altri 190 milioni al netto dei ribassi d’asta. Il super-finanziamento chiesto dalla Regione comprende anche un terzo dell’investimento necessario per il nuovo ospedale del Ponente (complessivamente 300 milioni) e altre singole voci legate alla ricerca tra cui il potenziamento delle centrali di calcolo di IIT, Leonardo e Liguria Digitale.

“È un progetto molto interessante – commenta Gelmini -, credo sia importante il coinvolgimento delle Regioni, Comuni e Province per mettere a terra le risorse del Pnrr. Non a caso Draghi ha voluto un tavolo con gli enti locali. Dobbiamo evitare contenziosi e lavorare insieme. La risposta del presidente Toti è una proposta interessante rispetto alla quale il Governo si adopererà per dare risposte in tempi brevi”.

leggi anche
Generico luglio 2021
Svolta
Erzelli, il progetto da 400 milioni decolla col Recovery: c’è anche il super ospedale del Ponente
vaccino covid
Svolta?
Vaccini, Toti: “Impennata delle prenotazioni dopo obbligo green pass sul lavoro”
salvini
Rivendicazione
Green pass, Salvini a Genova: “Se non c’è l’obbligo vaccinale è grazie alla Lega”
Coronavirus: scene di vita quotidiana a Genova, mascherine e trasporto pubblico
Effetti collaterali
Obbligo green pass, allarme per Amt: “Senza autisti rischio collasso del trasporto pubblico”