Quantcast
Hackathon

Gli studenti dell’Università immaginano il futuro della sopraelevata di Genova

Tra le ipotesi un parco urbano, la demolizione, il riutilizzo per le imprese. Webuild e Unige hanno lanciato un concorso di idee per gli studenti

Sopraelevata

Genova. Presentato oggi il premio Hackathon UniWeLab, iniziativa promossa da Webuild insieme all’Università di Genova, nell’ambito di UniWeLab, laboratorio di ricerca e modello di open innovation nato dalla collaborazione tra le due realtà. I vincitori del concorso di idee avranno l’opportunità di intraprendere un tirocinio all’interno di Webuild, l’azienda che insieme a Fincantieri ha realizzato il nuovo ponte Genova San Giorgio.

Una maratona di idee destinata alla creatività dei giovani per pensare a un futuro alternativo per la sopraelevata di Genova, la strada che corre lungo il porto cittadino e che potrebbe essere superata in caso di realizzazione del tunnel subportuale tra San Benigno e calata Gadda.

“Investire sul futuro dei giovani, sulle Università e gli istituti tecnici, per una ripresa che riparta dalle nuove generazioni, è il modo migliore per contribuire a rendere l’Italia un sistema più competitivo su scala globale – ha detto l’ad di Webuild Pietro Salini – abbiamo in azienda il 43% di risorse dirette al di sotto dei 35 anni, stiamo vivendo un momento unico per il nostro Paese e la Liguria è un esempio fervente di quello che può derivare da una collaborazione fattiva tra Imprese, Università e Istituzioni in un approccio collaborativo esteso.

Federico Delfino, rettore dell’Università di Genova, aggiunge: “Il nostro ateneo è onorato della collaborazione con WeBuild, la convenzione, recentemente siglata, consente di offrire ai nostri studenti e laureati una concreta opportunità di confrontarsi con il mondo del lavoro, entrando in contatto con una realtà dinamica e di prestigio, connessa con gli ambiti di sviluppo del domani”.

Sul futuro della sopraelevata le parole del sindaco Marco Bucci: “Ci sono tante opportunità, c’è chi la vuole abbattere completamente, c’è chi la vuole trasformare per farci altre cose, c’è l’esempio della High Line di New York dove su una ferrovia abbandonata è stata realizzata una passeggiata con una pista ciclabile, ma ci potrebbero essere altre idee ancora più innovative, spero anzi che arrivi qualche proposta inedita”.

Il Premio Hackathon UniWeLab è un nuovo capitolo del legame che unisce Webuild alla città di Genova, dove il Gruppo ha completato in tempi record la realizzazione del Ponte Genova San Giorgio. L’iniziativa trae origine dalla convenzione quadro siglata tra Webuild e l’Università di Genova, che sancisce il reciproco impegno a promuovere e svolgere ricerche di comune interesse nei settori produttivi di appartenenza, da cui è nato UniWeLab a febbraio 2021.

La collaborazione con l’Università di Genova rientra nei programmi di collaborazione con Università, che si aggiungono ad attività di formazione, borse di studio e talent attraction per i giovani, che da anni Webuild realizza in partnership con molte università in Italia e nel mondo. Un segnale di attenzione verso le nuove generazioni che si traduce in iniziative finalizzate all’orientamento professionale, alla selezione di profili di talento, al loro inserimento nei cantieri del Gruppo in tutto il mondo, oltre che al tutoraggio per percorsi di carriera nel settore delle costruzioni. Altri accordi sono stati realizzati con università italiane, come il Politecnico di Milano o l’Università Bocconi, e con università di paesi di interesse per il Gruppo, come la University of Technology di Sydney e la University of Melbourne in Australia.

leggi anche
Generico settembre 2021
Grandi opere
Bucci torna alla carica con il tunnel subportuale: “Ora c’è una possibilità per costruirlo”
Generico settembre 2021
Premio
La sopraelevata come un “giardino d’inverno”, ecco l’idea vincitrice dell’hackathon UniWeLab