Genoa, coda al Genoa Store: è l'effetto biglietti gratis, ma non solo - Genova 24
Entusiasmo

Genoa, coda al Genoa Store: è l’effetto biglietti gratis, ma non solo

Se fosse stata la vecchia proprietà (e non ce ne voglia) a proporre questa operazione non avrebbe avuto lo stesso successo

Genova. Per tutta la mattina, diligentemente, i genoani si sono presentati al Genoa Store di via XII Ottobre per ritirare il tagliando gratis per Genoa-Verona offerto dal fondo americano 777 Partners che ha rilevato la Società.

Siamo certi di una cosa: se fosse stata la vecchia proprietà (e non ce ne voglia) a proporre questa operazione non avrebbe avuto lo stesso successo.

Il motivo è uno solo: il fondo ha ridato la voglia di sognare ai genoani, un orizzonte di speranza che non sia la mera sopravvivenza.

Le parole di ieri di Andres Balzquez, Josh Wander e Juan Arciniegas sono state chiare: “lo scudetto manca da troppo tempo” e “non possiamo permetterci di sbagliare”. Frasi che rappresentano più che una dichiarazione di intenti: ridanno alla tifoseria rossoblù un obiettivo, altissimo, che mancava ormai da anni.

La mancanza della licenza Uefa era sinonimo di una gestione ormai votata allo stare a galla. Ogni anno uno stillicidio fino a fine campionato. A Preziosi va il merito di aver salvato il Genoa da una situazione disperata, ma nel corso del tempo lo stesso presidente è sembrato restare imprigionato in un ruolo che crediamo non volesse neanche più rivestire: sempre meno amato dagli stessi tifosi. Tifosi a cui il fondo 777 Partners sembra tenere molto: la fidelizzazione e il marketing saranno punti di forza della nuova gestione, crediamo, oltre che un maggiore utilizzo dello stadio. Del resto il fatto che il Genoa sia oggi la squadra più antica d’Italia ha di per sé già una forza di comunicazione enorme.

Il fondo sembra aver studiato bene la piazza e il gesto del biglietto gratis è qualcosa di davvero unico e che li fa partire con il piede giusto. Il fatto che debbano rispondere a degli investitori li spingerà a far bene: le tempistiche saranno la vera incognita, dipenderà anche dalle persone a cui si affideranno.