Fridays for Future, domani a Genova sciopero e corteo per il clima: "Basta parlare, bisogna agire" - Genova 24
In piazza

Fridays for Future, domani a Genova sciopero e corteo per il clima: “Basta parlare, bisogna agire”

Appuntamento alle 9.00 a Brignole, poi manifestazione fino a De Ferrari: "I giovani devono restare uniti nella lotta"

Sciopero per il clima, Fridays for future Genova

Genova. Domani, venerdì 24 settembre, Fridays for Future scende in piazza in tutta Italia e anche a Genova per lo sciopero globale per il clima sotto l’hashtag #UprootTheSystem, “sradica il sistema”.

L’appuntamento è alle 9.00 ai giardini di Brignole. Da qui i manifestanti formeranno un corteo lungo via Cadorna e via XX Settembre fino a piazza De Ferrari dove si fermeranno per informazioni, happening e musica. Da parte degli organizzatori l’invito è quello a “manifestare in sicurezza” con mascherine e distanziamento.

“Dopo tre anni da quando hanno iniziato a scioperare, i responsabili politici continuano a parlare, parlare, parlare. Facendo credere che si stia facendo qualcosa, quando non è così: il 2021 è previsto essere l’anno con le emissioni più alte di sempre”, spiegano gli organizzatori del movimento nazionale.

Il movimento continua a chiedere che questa crisi venga affrontata realmente, e non a parole. E sta mettendo un’enfasi speciale sulle diseguaglianze e le ingiustizie tra i Paesi e anche all’interno degli Stati stessi. Le vittorie storiche dell’azione collettiva hanno dimostrato la necessità per i giovani di restare uniti nella lotta per la giustizia sociale e tra le generazioni”, proseguono

“Anche dopo che il mondo intero è stato testimone di una pandemia, stiamo ancora lottando per i nostri diritti di base come aria, cibo e acqua sani. Ma i nostri diritti sono più di questo. Non c’è uguaglianza finché l’intera crisi non viene gestita con l’approccio intersezionale e tutta l’oppressione sociale sistematica viene risolta. È così impossibile vedere che l’uomo non è il padrone del mondo? Stiamo perdendo tempo e stiamo perdendo le nostre vite a causa dell’avidità delle élite e delle loro guerre di potere del Nord globale. Sono in gioco il nostro presente e il nostro futuro”, dice Atlas Sarrafoglu dalla Turchia.

“Il momento migliore per agire sarebbe stato 30 anni fa, ma il secondo momento migliore è oggi. È una responsabilità, ma anche un’opportunità. Non risparmiare energie, non aspettare, dai il massimo questa volta, perché c’è bisogno di tutti”, conclude Giacomo da Forlì.

Più informazioni
leggi anche
parco portofino
Appello
Parco di Portofino, Fridays for Future: “Cingolani lasci uno spiraglio per annessione altri comuni”
Flash mob fridays for future
Come nuova
Tunnel di Brignole, i ragazzi di Fridays for Future ‘rinfrescano’ il murales contro la crisi climatica