Quantcast
Evento unico

Electropark diventa multidisciplinare: dal 10 settembre a Genova arriva “Performing Timeless”

Il festival di musica elettronica si arricchisce di teatro, danza e circo e per la prima volta è riconosciuto dal ministero della Cultura: ecco il programma

Genova. Al via venerdì 10 settembre il programma di Performing Timeless di Electropark, seconda parte della stagione 2021 del festival di musica elettronica e arti performative di Genova che per la prima volta – unico evento del suo genere in Liguria – viene riconosciuto dal ministero della Cultura con l’entrata nel Fondo unico dello spettacolo (Fus) e protagonisti di calibro internazionale.

Ci saranno concerti, dj set e rappresentazioni artistiche di teatro, danza e circo, arricchite da installazioni di arte pubblica e arte visiva. Dopo il “Grand Opening” di giugno e “Fish&Djs” di luglio l’evento di punta della stagione porta 19 spettacoli, 2 anteprime assolute, 3 anteprime italiane, 10 nuove produzioni e dieci produzioni under 35, con 39 artisti in cartellone provenienti da Italia, Germania, Francia, Inghilterra e Polonia.

“Come dice il nome sarà un festival senza tempo – commenta Alessandro Mazzone di Forevergreen.fm, direttore di Electropark -. La grande novità è che sarà un festival multidisciplinare, riconosciuto per la prima volta dal ministero della Cultura, che ci proietta in nuove proposte artistiche che andranno a ibridare la musica con altre arti come la danza, il teatro e il circo. Il progetto è quello di favorire scambi tra artisti di discipline diverse ma complementari. Da settembre a fine anno vedremo in diversi luoghi della città sia artisti di calibro mondiale come Shackleton, Dasha Rush e Martin Palisse, sia artisti giovani e italiani come Karu, Bo!led e Laura Agnusdei. Più della metà di loro sono under 35 presenti con nuove produzioni: una scelta fatta per promuovere la ricerca di giovani talenti nazionali in ambito musicale, artistico, teatrale e performativo”.

“Il calendario certifica un’estate di eventi che prosegue e sconfina in un autunno che porta la musica elettronica a contaminarsi con teatro, danza e circo – dichiara l’assessore regionale alla Cultura e agli spettacoli Ilaria Cavo – e lo fa intrecciandosi con il territorio scegliendo luoghi come il mercato dei pescatori in Darsena, l’Isola delle Chiatte al Porto Antico e Palazzo Ducale: dimensioni che hanno al tempo stesso un valore artistico e culturale. La scelta nei 19 spettacoli di dare ampio spazio agli artisti under 35 valorizza un panorama musicale giovanile sempre in fermento e l’inserimento della manifestazione all’interno del Fus conferma la multidisciplinarietà di un evento che Regione sostiene”.

Electropark porta avanti con convinzione il concetto di festival diffuso, con spettacoli organizzati in diversi luoghi sia in spazi pubblici, sia nei principali palcoscenici dei teatri cittadini. “Un festival di musica elettronica e arti performative, internazionale e multidisciplinare, che quest’anno compie 10 anni. Si apre tra pochi giorni Performing Timeless, seconda parte di Electropark 2021, unico evento nel suo genere in Liguria ad essere accreditato dal Fondo Unico dello Spettacolo – spiega l’assessore alle Politiche culturali del Comune di Genova Barbara Grosso – Electropark non è solo un mix di musica dal vivo e di arte declinata in diverse forme, ma è anche un esempio di rigenerazione urbana in dialogo costante tra musica, arte, cultura e sostenibilità ambientale, che coinvolge diversi luoghi cittadini lanciando un ponte immaginario in grado di mettere in relazione il patrimonio artistico con l’offerta culturale”.

Alcuni eventi avranno come palcoscenico Palazzo Ducale. “Siamo molto felici di ospitare quest’anno e con questa nuova veste Electropark perché ci offre sempre possibilità esclusive e interessanti – dice Serena Bertolucci, direttrice di Palazzo Ducale -. Uno degli eventi che ospitiamo, unico in Italia, accompagna il nostro cammino di valorizzazione della Torre Grimaldina: si chiama Amalgama e prevede uno spettacolo per uno spettatore solo. Una sensazione incredibile in un ambiente che rivelerà sorprese grazie a studi che stiamo compiendo. Guardiamo con un po’ di attenzione a un pubblico più giovane e lavorare insieme a Electropark ci aiuta ad attirare nuove risorse”.

UN FESTIVAL MULTIDISCIPLINARE

Il tema dell’edizione 2021 di Electropark è “Timeless”. “Performing Timeless”, seconda parte della stagione 2021, si sviluppa su diversi ambiti artistici: musica, teatro e danza e circo. Per il primo sono ospitati producer e musiciste che esprimano sonorità elettroniche e globali non ascrivibili a un unico tempo di esecuzione, come Shackleton, Waclaw Zimpel, Dasha Rush, Bo!led, Laura Agnusdei e Alek Hidell. Per il teatro, attrici e attori sono invitati a indagare il tempo dello spazio pubblico dal vivo attraverso ricerca sociale e sperimentale, come dimostrano le performance di Marco Pasquinucci, Erika Grillo ed Elisabetta Carosio. Infine la danza e il circo, con artisti e performer come Valentin Tzin, Giselda Ranieri e Martin Palisse chiamati a riscoprire le alterazioni del tempo attraverso la ricerca contemporanea di movimento e suoni ipnotici. Musica, teatro, danza e circo si contaminano a vicenda anche in una serie di spettacoli ibridi come “Corpi Idrici – Sinfonia da una città” di Forevergreen.fm, “Voyage Optique” e “Les Territories Ephemeres”. A Palazzo Ducale è esposta, fino a fine settembre, “We Gave a Party for the Gods and the Gods All Came” di John Giorno, grande tela site-specific dal fondale arcobaleno che ha inaugurato la stagione 2021 di Electropark giovedì 10 giugno. L’opera del poeta e artista statunitense, figura chiave della beat generation e dell’avanguardia newyorkese, è installata in collaborazione con Palazzo Ducale e il Festival Internazionale di Poesia “Parole spalancate” ed è prodotta da Apalazzogallery (Brescia) e dalla John Giorno Foundation di New York. È in programma l’installazione di altre opere di arte pubblica e arte visiva in autunno.

IL PROGRAMMA DI “PERFORMING TIMELESS” DI ELECTROPARK

Dopo le performance di Elisa Giuliano e di Nicopolidis di venerdì 3 settembre e il concerto di Lafawndah al Suq Festival in Piazza delle Feste di sabato 4 settembre, “Performing Timeless” di Electropark prende ufficialmente il via venerdì 10 settembre (ore 18), con Emiliano Russo e Sockslove protagonisti di un dj set al Mercato dei Pescatori della Darsena in “Fish&Djs”. Si prosegue sabato 11 settembre (ore 21) all’Isola delle Chiatte al Porto Antico con “Karu”, spettacolo di Alberto Brutti, Cristiano Amici e Mario D’Alfonso. Venerdì 17 settembre (ore 18) si torna al Mercato dei Pescatori della Darsena coi dj set di Marco Pizzini e Jack Bulgaro, mentre sabato 18 settembre (ore 19) all’Isola delle Chiatte Mariagiulia Colace e Marco Pasquinucci mettono in scena “L’imbarazzo dell’infinito”. Segue, sempre sabato 18 settembre (ore 21), “Different, Us” del quartetto Bo!led. Venerdì 24 settembre (ore 18) Dj Donut e Puerto Richi chiudono il ciclo di eventi “Fish&Djs” al Mercato dei Pescatori della Darsena. Sabato 25 settembre in programma tre eventi all’Isola delle Chiatte del Porto Antico: “Live A/V in duo” di Laura Agnusdei (ore 19), “Eno Synestesia” di Elisabetta Carosio (ore 21) e “Ravot” di Alek Hidell (ore 22.30). La giornata di domenica 26 settembre comincia alle 11 alla Torre Grimaldina di Palazzo Ducale con “Amalgama – Performance per spettatore solo” di Erika Grillo (in programma fino alle ore 18), per poi proseguire alle 19 con Giselda Ranieri in scena nella Sala Campana del Teatro della Tosse in “Re_play”. Domenica 31 ottobre (ore 20.30) Martin Palisse e Cosmic Neman guidano il pubblico in un “Voyage Optique” nella Sala Mercato del Teatro Nazionale di Genova. Sabato 13 novembre (ore 21), al Teatro Ivo Chiesa del Teatro Nazionale di Genova tocca a “Corpi idrici. Sinfonia di una città”, performance video-musicale di Forevergreen.fm mentre, sabato 20 novembre (ore 21), nella Sala Trionfo del Teatro della Tosse va in scena “Les Territories Ephemeres” di Dasha Rush, Valentin Tzin e Stanislav Glazov. Lunedì 29 novembre (ore 20.30) si tiene l’anteprima nazionale di “The Spirit Still Remains” di Shackleton e Zimpel, in programma nel Teatro Gustavo Modena del Teatro Nazionale di Genova. Il calendario di “Performing Timeless” si conclude domenica 26 dicembre (ore 22) a Palazzo Ducale con il concerto di Luz.

LUOGHI, SOSTENIBILITÀ, INCLUSIONE E PARITÀ DI GENERE

Tratto distintivo di Electropark è la scelta di luoghi “inediti” o particolarmente rappresentativi del patrimonio artistico e culturale. “Performing Timeless” si svolgerà dal 10 settembre a fine 2021 tra 8 luoghi: il Mercato dei Pescatori della Darsena, la Torre Grimaldina di Palazzo Ducale, l’Isola delle Chiatte al Porto Antico, i teatri Ivo Chiesa e Gustavo Modena e la sala Mercato del Teatro Nazionale di Genova e le sale Trionfo e Campana del Teatro della Tosse.  Forevergreen.fm attraverso Electropark è da sempre attento alle tematiche ambientali e, nel 2021, si sono moltiplicate le attività a riguardo per rafforzare l’adozione di comportamenti in linea con l’Agenda2030 dell’Onu su temi climatici, sull’acqua, sulla mobilità sostenibile e sulla sensibilizzazione del pubblico su questi argomenti, nell’ottica di rendere la città una comunità sostenibile. Electropark collabora inoltre con Worldrise, portando avanti un impegno pluriennale con l’obiettivo di diventare un festival plastic free. Inoltre, il palinsesto di Electropark 2021 è stato costruito per garantire pari rappresentanza di genere. A questo proposito, Electropark ha aderito a KeyChange, network globale supportato da Creative Europe che lavora per raggiungere la piena parità di genere nell’industria musicale. Electropark è un progetto di Forevergreen.fm, impresa culturale creativa attiva nel settore dello spettacolo dal vivo nel comparto della musica e della cultura contemporanea.

Più informazioni
leggi anche
Fish & Djs, terzo EPsodio al Mercato dei Pescatori con Useless Idea e Radio Brioschi
L'evento
Electropark, tornano i dj-set in Darsena: domani musica con Fafi Abdel Nour e Sockslove
Electropark palazzo Ducale
Grand opening
“La cultura in presenza”, torna Electropark: quattro giorni di musica elettronica e arte contemporanea