D'Aversa: "Mi spiace per questa sconfitta esagerata" e domenica c'è la Juventus - Genova 24
Dopo partita

D’Aversa: “Mi spiace per questa sconfitta esagerata” e domenica c’è la Juventus fotogallery

Eppure nel primo tempo la Sampdoria si era persino resa pericolosa

Sampdoria Vs Napoli

Genova. D’Aversa dovrà raccogliere i cocci molto in fretta per ricostruire il morale di una squadra oggi apparsa nettamente inferiore rispetto al Napoli sotto ogni punto di vista e andare domenica a Torino per affrontare una Juventus che stenta ancora a trovare la propria identità.

“Mi spiace per questa sconfitta esagerata – dice il mister − nel primo tempo abbiamo avuto possesso palla e occasioni da gol, cosa che contro questo Napoli non succede alle altre squadre, ma loro sono stati più cinici e il doppio intervento di Ospina è stato determinante. Venivamo da ottime gare e la nostra condizione fisica era ottima. Certo, gli episodi influenzano parecchio, subire gol in ripartenza a inizio secondo tempo…”

Lo 0-4 subito in casa conferma che la squadra di Spalletti è, almeno sinora, la squadra più in forma del campionato e seriamente candidata a lottare per il vertice. Tuttavia la facilità con cui Insigne e compagni hanno affondato la barca blucerchiata induce qualche riflessione: la squadra ha cambiato pochissimo rispetto all’anno scorso, ha acquistato un attaccante solido come Caputo, sta dando spazio al gioiellino Damsgaard che però stenta a essere determinante. Manca quel quid che l’anno scorso consentiva alla Sampdoria di fare risultato o comunque non mollare gli ormeggi in questo modo, anche se occorre dare l’attenuante di un inizio di stagione con un calendario quasi proibitivo.

Non pensiamo che si offenda nessuno se oggi parliamo di belle statuine dietro, dopo aver elogiato la solidità della coppia Colley-Yoshida e dei miglioramenti di Augello in ogni frangente. Al Napoli spesso bastava scavalcare il centrocampo e prendere profondità per arrivare davanti ad Audero. Eppure nel primo tempo, lo ha ricordato bene D’Aversa, la Sampdoria si era persino resa pericolosa, sfiorando il pareggio un paio di volte e l’unico a tentare di segnare almeno il gol della bandiera sino all’ultimo è stato Antonio Candreva, punto di riferimento per i compagni oggi. L’uscita di Quagliarella al 55′ per Torregrossa è sintomo che il capitano in questo momento non è al massimo della forma: una sola rete per lui sinora. Thorsby, che non era al meglio, ha faticato parecchio e D’Aversa ha preferito dargli un po’ di respiro a gara ormai compromessa.

Il prossimo avversario, anche se in crisi, non è proprio l’ideale per cercare di ripartire di slancio dopo una battuta d’arresto pesante. D’Aversa sa come fare: “Bisogna ragionare col massimo equilibrio, non farsi influenzare dal risultato: recuperare energie e affrontare la prossima partita con la massima determinazione. Ragionare su cosa di positivo abbiamo fatto sinora. Il dispiacere ci può essere e consentitemi anche l’incazzatura”.

Sampdoria-Napoli 0-4

Reti: 10′ Osimhen; 39′ Ruiz; 50′ Osimhen; 59′ Zielinski

Sampdoria: Audero; Bereszynski (71′ Depaoli), Yoshida, Colley, Augello; Candreva, Silva (55′ Ekdal), Thorsby (71′ Askildsen), Damsgaard; Caputo (84′ Ciervo), Quagliarella (55′ Torregrossa).
A disposizione: Ravaglia, Falcone, Chabot, Dragusin, Ferrari, Murru, Trimboli.
Allenatore: D’Aversa
Napoli: Ospina; Di Lorenzo, Rrahmani (48′ Manolas), Koulibaly, Mario Rui; Anguissa, Ruiz, Zielinski (68′ Elmas); Insigne (68′ Politano), Osimhen (81′ Ounas), Lozano (81′ Petagna)
A disposizione: Meret, Marfella, Malcuit, Juan Jesus, Zanoli.
Allenatore: Spalletti
Arbitro: Valeri di Roma 2
Ammoniti: Damsgaard, Depaoli (S); Manolas (N)
Spettatori: 4.596 biglietti venduti per un incasso di 118.688

 

leggi anche
dazn problemi
Fuori gioco
Dazn, ancora problemi con le trasmissioni: blackout durante Samp Napoli. La rabbia dei tifosi
Sampdoria Vs Napoli
Finita
Sampdoria-Napoli 0-4: i blucerchiati stanno a guardare una squadra straripante