Quantcast
Da zero a 4554 msl

Da Genova al Monte Rosa, andata e ritorno: l’atleta paralimpico Andrea Lanfri pronto all’impresa

Durante la corsa utilizzerà tre diverse tipologie di protesi. E già pensa all'Everest...

andrea lanfri

Genova. Ancora bici, trekking e corsa. Ancora tre tipi di protesi alle gambe da alternare in base alle caratteristiche del percorso. Ancora una tappa no-stop, la terza, di From 0 to 0L’atleta paralimpico Andrea Lanfri è pronto per una nuova impresa, questa volta su quel Monte Rosa che aveva segnato il suo ritorno all’alpinismo dopo la perdita degli arti a causa di una meningite e che recentemente lo ha visto impegnato insieme al suo compagno di cordata Massimo Coda, compiendo la traversata del massiccio da Gressoney a Cervinia.

Dopo Alpi Apuane, Etna e Gran Sasso, quindi, l’iniziativa di Andrea si sposta dall’8 settembre verso la seconda montagna per altezza del versante alpino.

“Sul Monte Rosa ho anche portato per la prima volta la mia ragazza a toccare i 4554 metri di altitudine nel progetto From Summit to the Ocean, finendo poi a Finisterre, attraversando tutto il cammino di Santiago nel 2019. Ormai posso dire di conoscerlo abbastanza bene e voglio dedicargli l’ultimo dei miei From 0 to 0 attualmente in programma. Avrò con me un cronometro, ma non è quello che mi interessa: per me l’importante è dimostrare che si può fare. Compiere un’immensa traversata partendo da Genova e finire alla Capanna Margherita tutto no-stop utilizzando tre protesi diverse serve a dimostrare che la forza di volontà e la passione possono superare ogni ostacolo. E anche se a qualcuno potrà sembrare un qualcosa di enorme ed impossibile, dimostrerò che non è così”.

Circa 20 le ore preventivate per l’ascesa, con partenza da Genova e arrivo a Staffal, dove cambierà le protesi mettendo quelle da montagna. “Da lì inizierò a salire dal sentiero che porta al Rifugio Mantova, metterò i ramponi, mi legherò in cordata con un amico già sul posto e inizierò a salire verso la Capanna Margherita in direzione dei 4554 metri della Punta Gnifetti. Successivamente scenderò fino al Mantova dove dormirò, e nei 3 giorni successivi farò ritorno a Genova alternando mountain bike, bici da corsa e corsa”.

Anche questa volta sarà possibile guardare l’intera avventura di Andrea Lanfri: le puntate del From 0 to 0 saranno trasmesse in tv, e su MediasetPlay.

Ma in mente per il 2022, oltre al sogno Everest, c’è già un’ulteriore tappa del From 0 to 0: Venezia – Cima Grande di Lavaredo. “Sarebbe una versione tutta climb, per rimanere in Italia – conclude – Ma ho anche qualche idea extra continente, vedremo”.

Più informazioni