Quantcast
Caos

Autostrade, il weekend inizia con 14 chilometri di coda in A12. Esteso il pedaggio gratis in A10

Da stanotte esenzione attiva anche per il tratto Albissola-Savona ma intanto è ancora caos. Giampedrone: "Ritardi inaccettabili"

autostrada a12 coda

Genova. Inizia con 14 chilometri di coda sull’autostrada A12 il weekend sulle autostrade della Liguria, nonostante il piano che prevedeva la rimozione dei cantieri già dalle 14.00 del venerdì. Situazione critica già dal primo pomeriggio tra Nervi e Rapallo in direzione Levante, e ancora di più andando verso sera, con migliaia di turisti incolonnati per raggiungere le riviere in uno degli ultimi fine settimana di questa estate settembrina.

“E’ inaccettabile il ritardo nello smontaggio dei cantieri che si è verificato oggi pomeriggio sull’autostrada A12, con conseguenti code chilometriche tra Genova Est e Rapallo – commenta l’assessore Giacomo Giampedrone -. Come tutti i venerdì, secondo quanto concordato nei tavoli di confronto convocati dal ministero con tutti i soggetti interessati, i lavori dovevano essere sospesi alle 14 in vista del fine settimana: il via libera alla circolazione è arrivato alle 17.30 e solo in queste ore la situazione sta lentamente tornando alla normalità. Credo che quanto accaduto sia l’esempio più lampante della necessità che il governo ascolti la nostra richiesta di sospendere tutte le lavorazioni sulle tratte liguri nei giorni in cui si svolgerà a Genova il Salone Nautico Internazionale: questa è l’edizione della ripartenza per questa città, per questa regione e per un settore che è strategico non solo per il nostro territorio ma per tutto il Paese. Non accetteremo situazioni come quella odierna”.

L’unica buona notizia riguarda i pedaggi. A partire dalla mezzanotte dell’11 settembre (cioè già da questo sabato) sarà estesa fino alla stazione di Savona in A10 l’esenzione totale già attiva sui tratti autostradali maggiormente interessati dal programma di cantierizzazione in atto sulla rete ligure. La misura è stata disposta, come condiviso con il ministero delle Infrastrutture e della Mobilità sostenibili, in relazione all’avanzamento del piano di lavori di ammodernamento delle infrastrutture della rete, attualmente in corso principalmente sulle gallerie.

“La nuova configurazione delle agevolazioni attive sulla rete ligure è finalizzata ad alleviare ulteriormente i disagi derivanti dai necessari interventi gli interventi sulle strutture autostradali, definito periodicamente con il Mims e condiviso con le Istituzioni territoriali, ed è stata determinata sulla base dell’analisi dei flussi di traffico registrati nell’ultimo periodo”, spiega la società Autostrade.

Il nuovo schema di esenzioni – che saranno automaticamente applicate al momento del pagamento indipendentemente dalla modalità utilizzata – prevede la gratuità per percorsi con origine e destinazione tra i caselli di Ovada, Masone, Savona, Albisola, Celle Ligure, Varazze, Arenzano, Genova Prà, Genova Pegli, Genova Aeroporto, Genova Ovest, Genova Bolzaneto e Genova Est. Rimane attiva l’esenzione del 50% del pedaggio tra i caselli di Genova Est, Genova Nervi, Recco e Rapallo. L’agevolazione su tali tratte è riconosciuta anche per i transiti dei veicoli, in uscita e in entrata ai suddetti caselli, con origine/destinazione i caselli dell’A7 da Vignole Borbera, dell’A12 da Sestri Levante.

Tutto questo mentre il ministro Enrico Giovannini ha offerto rassicurazioni ieri al presidente Toti e all’assessore Giampedrone sul piano di rimozione dei cantieri in vista del Salone Nautico dal 16 al 21 settembre. A preoccupare non sono tanto i visitatori ma i trasporti eccezionali e quindi è stata confermata la sospensione dei lavori durante questo weekend (già prevista), mentre per quello successivo (18-19 settembre) dovrebbe tornare il cantiere sulla A12.

leggi anche
mancini autostrade
In trappola
Anche Roberto Mancini bloccato tra A7 e A26: “Autostrade, dovete vergognarvi tanto”