Alleanza Assicurazioni, i dipendenti liguri del gruppo domani in sciopero a Milano - Genova 24
In piazza

Alleanza Assicurazioni, i dipendenti liguri del gruppo domani in sciopero a Milano

"Nei disegni futuri del management solo riduzioni dei costi, 'ristrutturazioni' e chiusure definitive"

Alleanza Assicurazioni sciopero

Genova. “Dopo aver dichiarato lo stato di agitazione sindacale le lavoratrici e i lavoratori di Alleanza Assicurazioni scenderanno in sciopero domani 23 settembre a Milano presso la Direzione Generale per protestare contro l’inadempienza dell’azienda rispetto alle richieste sindacali, che ormai dall’inizio della pandemia sono state portate al tavolo della trattativa dalle organizzazioni sindacali”. È quanto scrive in un comunicato la Rsa della Fisac Cgil Alleanza Assicurazioni di Genova e della Liguria, annunciando la manifestazione di protesta nel capoluogo lombardo.

“L’azienda ha continuato a far scena muta perpetuando inadempienze nei confronti dei lavoratori, nonostante questi ultimi abbiano lavorato in piena pandemia mettendo a repentaglio la propria salute (purtroppo con colleghi che sono deceduti a causa del Covid-19) e facendo comunque ottenere ad Alleanza risultati di primario rilievo nel settore, come hanno evidenziato le migliori testate specializzate del settore”, prosegue la nota.

Alleanza Assicurazioni è nata a Genova il 12 ottobre 1898 e ha festeggiato oltre centoventi anni di attività specializzata nel ramo Vita. Il legame con la Superba è sempre stato molto stretto: il fondatore è Evan Mackenzie, del quale è conosciuto il castello in zona Manin; il simbolo della società è il San Giorgio che uccide il drago, emblema della città ligure; la prima sede era in via XXV Aprile, poi spostatasi in via Domenico Fiasella, dove ancora oggi è situata una delle più importanti rappresentanze agenziali d’Italia; la convention annuale a cui la Direzione Generale invita tutti i Responsabili d’Italia si tiene sempre nella splendida location del Porto Antico con la partecipazione di circa 1000 persone. Nel 1935 la società fu acquistata dall’attuale capogruppo Generali e, proseguono i sindacalisti, “attualmente il bilancio di Alleanza e Generali raggiunge livelli da capogiro, permettendo agli azionisti l’assegnazione di dividendi stratosferici”.

Sul territorio ligure sono presenti 10 Agenzie Generali, da cui dipendono 30 uffici periferici. La forza lavoro è composta da Agenti Generali, Ispettori Principali, Capi Settore, Impiegati Amministrativi che raggiungono le oltre 100 unità, tutti dipendenti con Contratto Collettivo Nazionale Aziendale di Lavoro. Tuttavia “anche la Liguria ha pagato la chiusura definitiva di alcune sedi periferiche imposta dalla società, creando disagi ai colleghi e di conseguenza alla clientela”, criticano i rappresentanti sindacali.

“Nonostante le società di assicurazioni fossero state indicate ‘servizi essenziali’ durante la pandemia dal Governo, i lavoratori di Alleanza sono stati costretti, vista la chiusura temporanea degli uffici, ad operare in condizioni disagiate, senza che sia stato predisposto un piano adeguato di preparazione all’utilizzo della strumentazione ‘in remoto’, lavorando da casa senza adeguata tutela della salute e in postazioni non ergonomiche (sul tavolo della cucina, nelle dispense, etc.)”, attacca ancora la Rsa della Fisac Cgil.

“I lavoratori di Alleanza della Liguria temono che nei disegni futuri del management ci siano piani di riduzione dei costi che prevedono ulteriori ‘ristrutturazioni’ e chiusure definitive. Al momento su tutto il territorio nazionale gli uffici già chiusi rappresentano il 40% del totale. Si tende a finalizzare le operatività di tutti ad una ossessiva remotizzazione – è il punto di vista del sindacato – Se per l’azienda tutto ciò comporta un immediato beneficio di riduzione dei costi, i lavoratori si vedranno costretti ad operare in remoto, lavorando da casa, nella migliore delle ipotesi, oppure stazionando in auto piuttosto che al bar, nell’attesa di incontrare i clienti”.

“Chiediamo agli organi di stampa, sempre sensibili alle problematiche del mondo del lavoro a rendere pubblico il disagio cui sono costretti i lavoratori di Alleanza. Questa grande azienda, attraverso i propri collaboratori, ha tradizionalmente tenuto il cliente al centro della propria attenzione, radicando nelle famiglie genovesi, liguri e nazionali un legame di clientela che si tramanda da genitori a figli che continuano a porre fiducia in Alleanza Assicurazioni”, conclude la Rsa della Fisac Cgil Alleanza Assicurazioni di Genova e della Liguria.