Quantcast
Flagello

Violenta grandinata a Ponente, chicchi come palline da tennis: serre devastate e ulivi distrutti fotogallery

Danni ingenti nell'entroterra di Ventimiglia, il vicepresidente Piana: "Chiediamo indennizzi straordinari"

Generico luglio 2021

Ventimiglia. Mentre migliora il tempo su Genova e dintorni, dove l’allerta gialla per temporali non ha portato né danni né fenomeni particolarmente rilevanti, si contano i danni invece nell’estremo Ponente ligure, colpito tra la notte e la prima mattinata da una violenta grandinata.

Chicchi grandi come palline da golf, in grado di mandare in frantumi i vetri delle serre, ma anche di forare le grondaie e le sedie di plastica sui terrazzi, hanno bombardato in particolare le frazioni di Porra, Bevera e Calvo nell’immediato entroterra di Ventimiglia. Un’autentica tempesta, durata solo dieci minuti ma capace di provocare danni enormi alle aziende agricole.

“A Bevera – precisa il presidente di Confagricoltura Imperia, Gian Guido Ghione – non è stata risparmiata nemmeno una serra. E’ tutto un tappeto di vetri frantumati che cadendo – continua uno dei titolari della Nirp, tra le aziende più colpite – hanno tagliato tutto. Danni alle colture, che nel caso delle aziende di breeding sono ingentissimi proprio per il patrimonio varietale che le stesse rappresentano, impianti distrutti, insomma una ecatombe – conclude Ghione – che ha colpito tutti, dalla nostra azienda a quelle di Sandra Santamaria, Sergio Santamaria, Lorenzi ed altre storiche realtà della zona”.

Nell’entroterra imperiese interi uliveti hanno perso il raccolto, con chicchi di grandine che hanno letteralmente triturato le olive in crescita sugli alberi.

“Ci siamo  coordinati immediatamente con l’assessore all’Agricoltura, Alessandro Piana, che ringrazio in quanto già oggi pomeriggio sarà nelle zone più colpite a fare un sopralluogo con noi, ed è stato lui stesso oggetto di danni. precisa il presidente ligure di Confagricoltura, Luca De Michelis – Abbiamo immediatamente attivato le procedure per la segnalazione dei danni al fine del riconoscimento dello stato di calamità naturale. I nostri tecnici saranno già nelle aziende da domani per supportare le imprese nelle segnalazioni dei danni che, lo ricordiamo, vanno fatte entro trenta giorni dall’evento, usando il ‘Modello E’, ed inviate all’Ispettorato Agrario Regionale”.

“La violenta grandinata che ha colpito la Liguria nelle ultime ore lascia interdetti perché ha vanificato il lavoro di mesi e gli sforzi di chi lavora quotidianamente a presidio del territorio producendo vere e proprie eccellenze – ha commentato il vicepresidente della Regione Alessandro Piana -. Ho già fissato sopralluoghi su vigneti, oliveti, serre e sarà mia cura, nelle prossime ore, accertarmi dell’entità dei danni. Il clima impazzito di questa estate già siccitosa e l’eccezionalità dell’evento mi portano a chiedere indennizzi straordinari. Ho convocato per l’inizio della settimana con urgenza le associazioni di categoria e gli uffici di Regione Liguria per predisporre un piano di ristori e chiedere al Ministero risposte adeguate. Vista la crescita, negli ultimi anni, di eventi di questa portata dovremo cercare delle soluzioni nella prossima Commissione Politiche Agricole che affrontino con pervasività e maggiore forza gli eventi calamitosi”.

(foto Riviera24)

leggi anche
Allerta Meteo 1 agosto 2021
Previsioni
Allerta meteo gialla per temporali prolungata fino alle 18 sull’entroterra di Ponente
temporali
Maltempo
Meteo Liguria: possibili temporali fino al pomeriggio, vento forte e temperature in calo