Quantcast
Idea

Vaccino Covid, ora in Liguria si pensa alla prima open night in discoteca in Italia

Dovrebbe svolgersi entro la fine del mese, con il locale scelto regolarmente aperto al pubblico

Liguria. L’ultimo decreto non ha permesso la riapertura delle discoteche, o meglio ha prorogato il divieto di ballare al loro interno. Alcuni locali hanno così deciso di ripartire come bar, ristoranti, pub, in cui la musica diventa solo un sottofondo all’aperitivo, la cena o il post-cena. Ed ora in Liguria, più precisamente nel Savonese, per la prima volta in Italia, potrebbero diventare anche hub vaccinali.

Già nel Biellese una discoteca è stata sede delle vaccinazioni, ma in questo caso l’esperimento è diverso. Il locale, infatti, sarà regolarmente aperto al pubblico e chi vorrà potrà approfittare della serata a suon di musica e in compagnia degli amici per sottoporsi al vaccino anti Covid (Pfizer o Moderna) senza aver bisogno di alcuna prenotazione.

La prima open night italiana in discoteca, organizzata da Asl2 e Alassio Salute con il supporto della Croce Bianca di Laigueglia, dovrebbe svolgersi entro la fine del mese e, come dichiarato dal direttore generale di Asl2, Marco Damonte Prioli, avrà come obiettivo “far tornare la vita in quei locali”. “Stiamo ancora valutando le varie opzioni – spiega – ma siamo convinti che questa iniziativa dimostrerebbe ancora di più la vicinanza di un atto sanitario ad un luogo dove avviene il divertimento. Il fatto di potersi vaccinare, di rendere sicuro il contatto e la vita sociale anche dei nostri ragazzi, permetterebbe anche a tutto l’indotto economico di ripartire”.

Ovviamente l’altro obiettivo, non meno importante, sarebbe quello di invogliare i giovani a vaccinarsi. In questo senso diverse le iniziative in tutto lo Stivale. Dalle vaccinazioni prima dei concerti oppure in spiaggia, come accaduto in diverse zone turistiche italiane (oltre a Sicilia e Sardegna, anche l’Argentario, la Versilia e la riviera romagnola), alle iniezioni sotto le stelle con aperitivo in Campania, fino al deejay negli hub vaccinali e ad un buono per un cono gelato come premio per essersi immunizzati. Ma c’è anche chi, coma la Regione Lazio, ha deciso di regalare gadget della squadra del cuore e biglietti d’ingresso per le partite di calcio.

Rimanendo in Liguria, invece, si è deciso di puntare tutto su open day e open night, liberando gli interessati dall’incombenza della prenotazione e garantendo il richiamo anticipato a 21 giorni per Pfizer e 28 per Moderna, invece che gli oltre 40 giorni di attesa tra le due dosi.

Dato il successo riscosso e il boom di adesioni, probabilmente nei prossimi giorni verranno organizzate ulteriori open night per permettere di accelerare la campagna vaccinale e dare a tutti coloro che ancora non si sono immunizzati la possibilità di vaccinarsi in breve tempo per ottenere anche il green pass.

Più informazioni
leggi anche
L'open night di Ferragosto ad Alassio
Campagna
Vaccini, 61 mila prenotazioni negli ultimi 15 giorni. Pronte nuove Open Night per tutte le asl