Quantcast
Collaborazione

Territorio, firmata convenzione tra Comune di Genova e ordine degli Architetti

L'intesa sancisce la consapevolezza che per la sua valorizzazione è necessaria una visione integrata

Generico agosto 2021

Genova. Firmata oggi dagli assessori del Comune di Genova ai Lavori Pubblici e Manutenzioni Pietro Piciocchi, allo Sviluppo delle Vallate Paola Bordilli e dal presidente dell’Ordine degli Architetti di Genova Riccardo Miselli la convenzione quadro per lo sviluppo di una collaborazione sui temi di carattere geologico, paesaggistico-culturale, storico-artistico e architettonico per il territorio comunale.

Con la convenzione, Comune e Ordine stringono una collaborazione per sviluppare ricerche sulla salvaguardia del territorio e la prevenzione dei rischi idrogeologici, per valorizzare aspetti geologici, paesaggistici, architettonici, artistici del territorio anche condividendo banche dati, potenziando il marketing territoriale con la riqualificazione e valorizzazione delle risorse locali, tavoli di lavoro, progetti condivisi per partecipare a bandi nazionali e internazionali.

Sul piano della ricerca, la convenzione mira anche ad attivare stage e tirocini di neolaureati iscritti all’Ordine presso il Comune di Genova, attivazione di tavoli di lavoro per coordinamento e pianificazione, linee guida per i concorsi di progettazione attraverso la piattaforma messa a disposizione dal Consiglio nazionale degli Architetti PPC a supporto delle strutture comunali in fatto di progettazione.

«La convenzione con l’Ordine – ha detto l’assessore Piciocchi – è un valore aggiunto alle professionalità che stiamo coinvolgendo come amministrazione nella manutenzione, cura e valorizzazione di tutto il territorio comunale. Abbiamo avviato, in questi anni, molti interventi di recupero che daranno una nuova vita a interi quartieri: il supporto dell’Ordine degli Architetti alle nostre strutture consentirà di procedere in modo ancora più efficace nella rigenerazione di quartieri e immobili storici».

«La collaborazione con l’Ordine degli Architetti, che oggi suggelliamo con la firma della convenzione, è strategica per la difesa del territorio e la sua promozione in una forma più ampia che coinvolga anche le delegazioni e le vallate, promuovendone le bellezze paesaggistiche – spiega l’assessore Bordilli – Stiamo lavorando da tempo con l’Ordine che, in progetti importanti per la città come nel Piano Caruggi, sta dando il proprio contributo tecnico che potrà estendersi, in sempre maggiore sinergia con le nostre strutture, in progetti e interventi anche nell’entroterra».

«La firma di questa convenzione rappresenta un importante tassello per la cultura del nostro territorio – ha commentato il presidente Miselli – Sancisce la consapevolezza che per la sua valorizzazione è necessaria una visione integrata, capace di coniugare gli aspetti paesaggistico-culturali, architettonici con la mitigazione del rischio idrogeologico e di quello ambientale. Servono progetti multidisciplinari, dove l’architetto spetta il ruolo di coordinamento tra le diverse figure. L’Ordine degli Architetti e PPC sarà parte attiva nei processi in divenire e, tramite le sue commissioni, avvierà ricerche sul campo, attiverà tavoli di lavoro e metterà in campo risorse intellettuali capaci di supportare l’amministrazione per giungere a obiettivi concreti».