Zona cesarini fatale

Serie A, un ottimo Genoa riscatta San Siro, ma si arrende al Napoli: 1-2 al Ferraris fotogallery

Ottime trame ed una buona dose di intraprendenza non sono bastati al Grifone, tradito sul più bello da un colpo di testa del neo entrato Petagna

Genoa Vs Napoli

Risultato: Genoa 1-2 Napoli (39′ Fabiaz Ruiz, 69′ Cambiaso, 84′ Petagna)

Genova. Una partita per scoprire il proprio destino. Potrebbe essere questo il titolo perfetto da apporre su una locandina dedicata al match del Ferraris, un Genoa-Napoli mai come oggi cruciale per entrambe le formazioni. I partenopei infatti, viste le vittorie di Lazio e Inter, non possono permettersi di perdere, ma lo stesso discorso vale per i rossoblù. Criscito e compagni davanti al proprio pubblico sono infatti chiamati a riscattare la terribile prestazione offerta sabato scorso contro l’Inter, questo dando già un segnale in chiave salvezza. Si prospetta dunque un match ricco di emozioni, questo con entrambe le squadre determinate per cercare di conquistare tre punti preziosissimi.

Le formazioni

Il Genoa di Ballardini scende in campo con il 3-5-1-1, uno schieramento tattico che vede impiegati Sirigu, Biraschi, Vanheusden, Criscito (C), Ghiglione, Rovella, Badelj, Sturaro, Cambiaso, Hernani e Ekuban. A disposizione ci sono Andrenacci, Serpe. Masiello, Portanova, Melegoni, Buksa, Behrami, Agudelo, Favilli, Bianchi e Kallon.

Sarà invece 4-3-3 per il Napoli di Spalletti, un modulo oggi interpretato da Meret, Di Lorenzo, Manolas, Koulibaly, Mario Rui, Fabian Ruiz, Lobotka, Elmas, Politano, Insigne (C) e Lozano.

Arbitro del match è il signor Marco Di Bello, fischietto coadiuvato da Giallatini e Preti. Quarto uomo designato è invece il signor Gariglio, mentre Fabbri e Vivenzi seguiranno la gara dalla sala Var.

La cronaca

Al 3’ pronti via ed è subito il Napoli a rendersi pericoloso con il colpo di testa di Lozano: il messicano però non riesce ad inquadrare lo specchio indirizzando il proprio tentativo sopra la traversa.

All’11’ Ekuban bagna il suo esordio in Serie A con un’ammonizione.

Al 21’ Ghiglione prova a sorprendere Meret con un tiro potente, ma l’estremo difensore partenopeo salva i suoi in tuffo.

Al 30’ Sirigu salva su Insigne con un intervento strappa applausi.

Al 38’ si sblocca il risultato. Fabian Ruiz a giro approfitta della poca pressione su di lui e fulmina il Genoa probabilmente nel suo miglior momento: 0-1 azzurro al Ferraris!

Al 40’ Insigne approfitta dell’inerzia a favore dei partenopei cercando l’incrocio dei pali, ma il suo tentativo termina alto.

Al 45’ Di Lorenzo abbatte Cambiaso lanciato verso la porta: punizione e cartellino giallo per il numero 2 del Napoli.

L’arbitro comanda un minuto di recupero.

Termina però 0-1 senza il verificarsi di ulteriori emozioni un primo tempo davvero divertente, una prima frazione scandita soprattutto dalle folate offensive di un Napoli comunque non del tutto impeccabile. Buon atteggiamento invece da parte del Genoa, formazione desiderosa nel secondo tempo di provare a sorprendere andando alla ricerca di un punto prezioso.

Nella seconda frazione stesso undici al via per il Napoli, qualche variazione invece per i rossoblù, squadra che sceglie di sostituire Hernani ed Ekuban i quali lasciano spazio a Buksa e Pandev.

Al 50’ incredibile serie di occasioni per il Genoa! Ghiglione ci prova due volte trovando prima l’attenta risposta di Meret e poi la respinta di un difensore partenopeo… Successivamente tuttavia è Buksa ad avere l’occasione maggiormente ghiotta, ma il giovane talento non inquadra lo specchio sfiorando soltanto il palo alla destra dell’estremo difensore azzurro: è spettacolo a Marassi.

Al 51’ Criscito spende un fallo, ammonizione per lui.

Al 53’ Politano ci prova su punizione, ma Sirigu blocca senza problemi.

Al 56’ clamoroso a Marassi! Pandev la mette dentro dopo un’uscita sconsiderata di Meret che non riesce a trattenere, ma l’arbitro annulla tutto dopo essere stato richiamato dal Var considerando falloso l’invento di Buksa compiuto ai danni dell’estremo difensore partenopeo: rumoreggia il Ferraris, si scalda il match.

Al 64’ è super Sirigu! Lozano liberato da Politano calcia a botta sicura, ma l’estremo difensore con i piedi mette in angolo una conclusione davvero velenosa.

Al 66’ altri cambi per Ballardini: dentro Masiello e Kallon al posto di Vandheusen e Sturaro.

Al 68’ è pareggio per i rossoblù. Uno scatenato Ghiglione la mette dentro pescando perfettamente in area di rigore un Cambiaso in agguato il quale, alla seconda in Serie A, trova la via della rete freddando Meret sul primo palo: è 1-1 al Ferraris!

Al 69’ Spalletti prova a reagire mandando in campo Ounas al posto di Lozano.

Al 77’ ci prova Politano, ma Sirigu (ancora una volta ben posizionato) blocca.

Al 79’ Koulibaly cerca la soluzione dalla distanza, la sua conclusione deviata però termina in corner.

All’83’ i due tecnici provano ad incidere sul match con un cambio per parte: dentro Petagna al posto di Politano per gli ospiti, ingresso in campo di Behrami con uscita di scena di Ghiglione per i locali.

All’85’ il numero 37 azzurro dà immediatamente ragione al proprio allenatore. Mario Rui la mette in mezzo e Petagna anticipa tutti di testa trovando la rete del nuovo vantaggio ospite: è 1-2 Napoli al Ferraris!

All’88’ proprio Mario Rui viene ammonito, un fattore che costringe Spalletti a correre ai ripari: fuori il portoghese, dentro Juan Jesus (esordio assoluto con i partenopei per lui). Il tecnico ex Inter opta inoltre per mandare in campo Gaetano al posto di uno stremato Elmas.

L’arbitro comanda 6 minuti di recupero.

Il Genoa tenta un forcing finale senza però riuscire a pungere. 

Termina così 1-2 una partita davvero divertente, un match impreziosito da svariate occasioni da gol le quali hanno reso godibile una sfida appunto diventata spettacolare. Massimo risultato dunque per il Napoli nonostante una prestazione a tratti altalenante, questo mentre il Genoa ha dimostrato di essersi scrollato di dosso la rovinosa sconfitta di San Siro.

Clicca qui per l’analisi post partita.

Più informazioni
leggi anche
Genoa Vs Spezia
Pre-match
Genoa, Ballardini pre Napoli: “Dovremo dimostrare di essere squadra, proveremo a mettere in difficoltà i nostri avversari”
Genoa Vs Napoli
Attesa
Genoa, un finalizzatore per andare lontano: la base c’è, Caicedo scalpita