Quantcast
Cosa cambia

Scuola, ecco il piano trasporti per Genova: anticipato il secondo turno di entrata alle superiori

Confermati i bus navetta per gli studenti, nei prossimi giorni il dettaglio delle singole linee. Berrino: "Confermate le stesse dotazioni per le aziende"

Coronavirus, partono le navette scolastiche per gli studenti

Genova. Tutto confermato, anche se i dettagli vanno ancora messi a punto: il piano trasporti per il rientro a scuola al 100% nella città metropolitana di Genova a partire dal prossimo 15 settembre per ricalcherà in gran parte quello dell’anno scorso. Ci saranno bus turistici dedicati agli studenti delle superiori e ci sarà lo scaglionamento degli ingressi e delle uscite su due turni per evitare il sovraffollamento dei mezzi pubblici negli orari di punta.

Ed è questa la principale novità del programma concordato oggi nel corso dell’incontro di stamattina in videoconferenza con la Prefettura, l’Ufficio scolastico regionale, l’assessore regionale ai Trasporti Gianni Berrino, i tecnici del Comune di Genova e di Amt: il secondo turno di entrata sarà un po’ anticipato rispetto allo scorso anno scolastico. In pratica gli istituti dovranno organizzare due fasce di ingresso: la prima tra le 7.45 e le 8.00, la seconda tra le 8.45 e le 9.00. La maggior parte dei ragazzi, circa il 60%, si muoverà nella seconda tranche. Una modifica che va incontro soprattutto alle richieste delle aziende di trasporto pubblico.

“Farà eccezione qualche situazione particolare in alcune zone dell’entroterra dove i bus non riuscirebbero a fare andata e ritorno in un’ora sola e quindi lo scaglionamento sarà più ampio – spiega l’assessore Berrino -. Per il resto sarà confermato in sostanza l’impianto dell’anno scorso. Per i servizi aggiuntivi delle aziende di trasporto ci sarà la stessa dotazione economica e il livello dell’offerta sarà invariato, forse un po’ meno per Trenitalia perché i treni nuovi sono più capienti”.

Ora le Prefetture dovranno inviare il piano al ministero delle Infrastrutture entro il 2 settembre. In generale c’è fiducia che il sistema messo in piedi possa reggere l’urto di un ritorno sui banchi in presenza per il 100% degli studenti (fino a giugno era al massimo il 70% a rotazione a frequentare in classe), tenuto conto che la percentuale massima di affollamento sui mezzi pubblici di linea è passata dal 50% all’80%.

Una cifra che probabilmente non basterà a evitare assembramenti sui bus visto che le vetture in  genere sono omologate per un numero di passeggeri ben superiore a quelli che comodamente possono stare a bordo. D’altra parte è stato proprio uno studio dell’Università di Genova e Amt a dimostrare che le possibilità di contagio sui mezzi sono molto scarse se tutti indossano la mascherina chirurgica. Inoltre in queste ore è in corso di valutazione da parte del Governo l’obbligo di passare alla Ffp2 che garantisce protezione anche dall’esterno.

Per il piano completo col dettaglio delle singole linee bisognerà attendere ancora qualche giorno. “L’azienda – fa sapere Amt al termine dell’incontro – ha illustrato le caratteristiche di massima di un piano di potenziamento dei servizi urbano e provinciale incentrato sull’utilizzo di mezzi aggiuntivi sia propri che di privati a noleggio, secondo lo schema attivato con successo nel precedente anno scolastico. Tale piano, che terrà conto anche delle osservazioni raccolte in data odierna, verrà presentato entro il 2 settembre alla Prefettura e alla Regione. Nella riunione è stata condivisa la necessità che siano previsti adeguati e tempestivi finanziamenti per l’attuazione dei potenziamenti previsti”.

Pronte a ripartire anche le aziende dei bus turistici, che quest’estate, dopo un lungo periodo di crisi, hanno preso una boccata d’aria grazie in particolare ai crocieristi: “Al momento non sappiamo nulla di ufficiale – spiega Renzo Balbi di GenovaRent, rappresentante delle imprese – ma abbiamo l’indicazione di massima che il servizio dovrebbe essere simile a quello dello scorso anno modificando qualche linea e ritoccando il numero di mezzi”.

leggi anche
green pass scuola
Ripresa
Scuola, a Genova tornano scaglionamento e navette. Un’app per “schedare” chi ha il green pass
ilario cavo scuola studenti
Sicurezza
Scuola, tamponi salivari per gli studenti volontari in quattro scuole di Genova. Cavo: “Protocollo pronto”
Alla Suerte una serata dedicata ai giovani con il Green Pass
Memorandum
Green pass, da mercoledì scatta l’obbligo per i trasporti e il personale della scuola: come funzionerà
Green pass scuola
Complicato
Scuola, partenza a rischio caos. Il ministero: “Controlli sul green pass tutti i giorni all’entrata”
Generica
Come sarà
Scuola, ecco le nuove linee guida: mascherina anche a 6 anni e test salivari “fai-da-te”
Generica
Ripartenza
Scuola, Toti: “Liguria pronta ad affrontare un anno al 100% in presenza e in sicurezza”