Quantcast
Tesori

Santa Margherita, restaurate le antiche vie tra villa Durazza e il convento

Chiuse nel 2013 per motivi di sicurezza. La soprintendenza: "Il portale a mare sarà riaperto a novembre

Generico agosto 2021

Santa Margherita Ligure. Tornano percorribili via ai Cappuccini e salita San Giacomo. Dopo un intervento lungo e approfondito di messa in sicurezza, restauro e recupero, Santa Margherita Ligure si riprende un pezzo di storia e un collegamento pedonale importante tra San Giacomo di Corte e i Giardini a Mare.

Le due vie, che corrono lungo i perimetri del convento dei frati cappuccini e di Villa Durazzo, erano state chiuse nel 2013 per motivi di sicurezza: il muro del convento dava segni di cedimento, a causa delle alberature e della spinta proveniente dal terreno, così come il passaggio a mare di Villa Durazzo, sovrastante, non garantiva l’incolumità ai passanti.

L’intervento, in collaborazione con la Sovrintendenza di Genova, rientra nel più ampio progetto di restauro e recupero che riguarda il portale a mare e porticato di Villa Durazzo (mai utilizzato da quando, nel 1973, la Villa è stata acquistata dal Comune).

«Si tratta di un intervento molto ben fatto – ha sottolineato Caterina Gardella, architetto della Sovrintendenza ai Beni Culturali di Genova che sta seguendo i lavori al portale e pergolato – grazie all’oculata gestione dei soldi pubblici, è stato possibile, con la stessa cifra, inserire anche il recupero del camminamento di salita San Giacomo togliendo il cemento e ripristinando l’antico percorso fatto di mattoni rossi. La prossima riapertura sarà quella del portale che stimiamo per novembre di quest’anno».

Sotto a salita San Giacomo tolto il cemento, è riemersa l’antica mattonata che è stata ripristinata integrando con nuovi mattoni le parti mancanti.

«Per la messa in sicurezza dei muri perimetrali è stato necessario piantare dei pali lungo il perimetro “spanciato” – spiega Giuseppe Manca, architetto del Comune di Santa Margherita Ligure – mentre per il recupero del camminamento in mattoni è stata utilizzata una tecnica la meno invasiva possibile, tanto che quasi non si vede che la via è stata oggetto di intervento».

«Oggi è un bel giorno per Santa Margherita Ligure – conclude il Sindaco Paolo Donadoni – riapriamo due antiche vie con un restauro conservativo che ne valorizza la storicità. E assisteremo entro l’anno alla riapertura del portale a mare di Villa Durazzo. È una grande soddisfazione frutto di un lavoro di squadra tra la Sovrintendenza di Genova e gli Uffici comunali. Un ringraziamento va anche a Regione Liguria e ai tecnici e operai che hanno lavorato in questi cantieri».

Più informazioni