Quantcast
Cariche

Sanità, direttore generale Asl4 è stato eletto vicepresidente vicario Fiaso

Paolo Petralia diviene vicepresidente della federazione italiana aziende sanitarie e ospedaliere

Nomine Asl Alisa

Genova. Paolo Petralia, direttore generale della Asl4, è stato eletto vicepresidente vicario della Fiaso, federazione italiana aziende sanitarie e ospedaliere.

A conferire il nuovo incarico a Petralia sono stati, il 3 agosto scorso, oltre cento direttori generali o loro delegati delle Asl, delle Aziende ospedaliere ed Irccs Italiani aderenti alla Federazione, chiamati a scegliere i componenti degli organi associativi, dopo aver eletto presidente il direttore generale del Policlinico di Bari Giovanni Migliore.

“A Petralia rivolto le mie congratulazioni – afferma il presidente della Regione Liguria e assessore alla Sanità Giovanni Toti – e il mio ringraziamento per il grande impegno dimostrato, soprattutto in questo anno e mezzo di pandemia, che ha affrontato alla guida prima dell’Istituto pediatrico Gaslini e ora della Asl4. Come presidente e assessore alla Sanità di questa regione sono orgoglioso di questo riconoscimento, che dimostra, una volta di più, come la sanità ligure – prosegue – possa contare su professionisti di altissimo livello che hanno saputo fare squadra e rimanere coesi per combattere il Covid-19, garantendo la tenuta del sistema sanitario regionale durante l’emergenza e, in futuro, il suo rilancio per offrire ai cittadini una sanità in grado di rispondere sempre meglio ai loro bisogni di salute”.

Con Petralia fanno parte dell’ufficio di presidenza anche Tanese (dg Asl Roma 1), Nicora (dg Irccs San Matteo Pavia), Colombo (dg Asl Vercelli), D’urso (dg Asl Toscana sud ovest), Chiarelli (dg Aosp Terni), D’amore (dg Asl Napoli 2), Caltagirone (dg Asp Caltanissetta).

La Federazione Italiana delle Aziende Sanitarie e Ospedaliere – Fiaso rappresenta e tutela gli interessi delle Aziende sanitarie pubbliche, e conta a tutt’oggi sulla partecipazione di 143 associate. La Federazione partecipa alla governance del SSN attraverso un’intensa interlocuzione con i principali stakeholder e la presenza nelle sedi istituzionali di confronto sulle politiche sanitarie pubbliche, ai diversi livelli, e sviluppa le proprie politiche attraverso la partecipazione attiva e la collaborazione dei direttori e del management delle Aziende associate.