Quantcast
Nella notte

Sampierdarena, arrestati dopo aver dato fuoco a un’auto: neonata intossicata

E' successo in via Spaventa, al Campasso. I due piromani sono stati bloccati grazie a un testimone e alle telecamere del condominio

incendio auto fuoco fiamme notte generica

Genova. Un giovane di 27 anni e uno di 24 sono stati arrestati dalla polizia di Genova per aver dato volontariamente alle fiamme un’automobile parcheggiata in via Spaventa, nella zona del Campasso a Sampierdarena.

I fatti sono avvenuti nella notte, intorno alle due: la vettura, un’utilitaria di proprietà di una donna, si trovava in sosta vicino a un palazzo.

Le fiamme hanno fatto esplodere i vetri di altre auto in sosta e dei primo piani del civico due del palazzo che è stato precauzionalmente tutto evacuato dai poliziotti. Il fumo sprigionato ha provocato la lieve intossicazione di una neonata che dormiva in una casa ai piani bassi dell’edificio. La piccola è stata presa in carico dal 118 e portata per accertamenti, in codice giallo, al pronto soccorso dell’ospedale Gaslini ma poi subito dimessa.

Gli agenti delle volanti, arrivati sul posto prima dei pompieri hanno tentato di spegnere l’incendio con gli estintori in dotazione ma le fiamme ormai si erano propagate.

Dopo che i vigili del fuoco hanno spento il rogo la polizia ha ricostruito quanto accaduto grazie alle telecamere del condominio che hanno inquadrato perfettamente la scena consentendo di arrivare velocemente a uno degli autori, che, portato in questura ha ammesso di aver aiutato l’amico più grande facendo da palo mentre con accendino e carta dava fuoco all’auto della ex fidanzata

Il 27enne è stato prelevato dai poliziotti mentre era tornato a casa a dormire. Entrambi – destinatari fra l’altro di un avviso orale del questore – sono stato portati nel carcere di Marassi.

Più informazioni