Quantcast
Visti dai dilettanti

Sampdoria-Alessandria: il commento del post gara di Fabio Baldi fotogallery

Baldi analizza i pro ed i contro del successo dei blucerchiati sui grigi di Moreno Longo, ritornati, dopo tanto tempo, in Serie B

Sampdoria Vs Alessandria
Genova. La Sampdoria supera (3-2) l’Alessandria e si qualifica per i sedicesimi di finale della Coppa Italia.
Fabio Baldi , ex giocatore di livello e noto tifoso blucerchiato, commenta, a Mixed Zone, il successo dei blucerchiati.
Fabio, cosa ti ha convinto e cosa invece è da rivedere nella Samp?
“Lo schieramento con soli due centrocampisti centrali, di quantità, formato da Thorsby ed Ekdal, ha faticato più del previsto e questo ha messo in difficoltà una difesa apparsa incerta e traballante.
Con il 4-4-2 classico di Ranieri, la squadra era equilibrata e l’equidistanza tra i reparti, ottimale, ci vuole più qualità nel gioco della nostra mediana.
La Sampdoria, in avanti, ha espresso le situazioni di gioco migliori, Quagliarella è stato come al solito determinante, al pari di Gabbiadini, che giocando più vicino al bomber napoletano può essere maggiormente incisivo negli ultimi sedici metri”.
Resta da sciogliere il nodo della ventilata cessione di Mikkel Damsgaard e di Colley…
“Speriamo non avvenga, Damsgaard è un giocatore di grande qualità tecnica, è bravo a saltare l’uomo nell’uno contro uno e secondo me ha bisogno, nel processo di crescita, di giocare con continuità, insomma un altro anno a Marassi, gli farebbe molto bene, mentre Colley è il più forte marcatore che abbiamo…”.
leggi anche
Sampdoria Vs Alessandria
L'analisi
Coppa Italia, la Sampdoria batte l’Alessandria e passa ma la difesa è da rivedere