Quantcast
Svolta?

Portofino, anche i sindaci indagati per la strada di cemento nei boschi del parco

Il reato ipotizzato sarebbe quello di abuso d'ufficio

Genova. Nuova svolta per le indagini portate avanti dal pool reati ambientali della procura di Genova sul caso del sentiero nel parco di Portofino ricoperto da una lunga striscia di cemento nei giorni successivi alla grande mareggiata del 2018: a finire nel registro degli indagati, infatti, anche i sindaci di Santa Margherita e Portofino (Matteo Viacava e Paolo Donadoni) con un reato al momento solo ipotizzato di abuso d’ufficio.

Nelle settimane scorse, a giugno, era stato aperto un fascicolo per abuso edilizio e violazione delle norme a tutela del patrimonio artistico e paesaggistico, a carico della ditta che aveva realizzato l’intervento.

Nei giorni successivo alla mareggiata che aveva colpito il levante cittadino tra il 29 e il 30 ottobre 2018, il sentiero delle Gave, famoso per le sue peculiarità paesaggistiche, era stato ricoperto da una strato di cemento, con una passerella costruita con impalcature per superare alcune pendenze: secondo quanto riportato in quei giorni, la strada era stata allestita in fretta per garantire i collegamenti con Portofino, in quei giorni rimasta isolata.

Ma lo scempio non passò inosservato, con l’immediata reazione di alcune associazioni ambientaliste e di tutela del paesaggio, tra tutti Italia Nostra, che aveva denunciato pubblicamente quella soluzione come una sorta di “cavallo di troia” per aprire la strada a nuovo cemento. Anche Genova24 aveva raccontato e documentato ‘l’apparizione’ della pista, e le conseguenti polemiche dei giorni successivi. Come riferisce Repubblica, del caso non si occuperebbe soltanto la Procura penale, ma anche la Corte dei Conti.

In queste ore il tema è diventato di carattere nazionale con la notizia delle indagini a carico dei primi cittadini arrivata su alcune della maggiori testate nazionali. Di oggi il commento del presidente di Regione Liguria, Giovanni Toti: “Sono rimasto allibito di come sia stata riportata la notizia. Due sindaci che hanno visto devastate le loro città e che hanno agito per mettere in sicurezza i loro cittadini, che sono stati esemplari nel recuperare a tempi record strade e porti e che oggi vengono anche indagati dopo la denuncia di qualche ambientalista radical chic forse disturbato dal rumore dei turisti. È l’ora di cambiare, smettendo di ostacolare chi vuole fare crescere il proprio paese”.

leggi anche
Parco di Portofino e il mistero della pista
Che cosa è?
Parco di Portofino e la pista dello scandalo. Carabinieri forestali indagano su cantiere senza nome
parco portofino cemento italia nostra
L'indagine
Strada abusiva nel parco di Portofino: indagati i responsabili della ditta che aveva fatto i lavori