Quantcast
Appuntamenti

Porto Antico, prosegue il Suq festival: in programma anche un monologo in bicicletta

“Mi abbatto e sono felice” di e con Daniele Ronco, martedì 31 agosto è definito monologo ecosostenibile perché tutta l’energia che serve per metterlo in scena viene prodotta dallo stesso artista pedalando

Generico agosto 2021

Genova. Il monologo ecosostenibile “Mi abbatto e sono felice” e Bintou Ouattara con lo spettacolo “Dannatamente libero”, martedì 31 agosto e mercoledì 1 settembre, sono i prossimi appuntamenti della rassegna Teatro del Dialogo al 23° Suq Festival 2021, che prosegue fino al 5 settembre in Piazza delle Feste al Porto Antico di Genova.

Durante le prime giornate il Suq ha ritrovato lo spirito di sempre: un via vai colorato tra i profumi delle apprezzatissime cucine del mondo, la sorpresa di ritrovare alcune botteghe etniche sotto il tendone e la novità dell’aperitivo servito in tarda serata. Dopo il tutto esaurito per il concerto di Pietra Montecorvino, un concentrato di vitalità, e la divertita partecipazione del pubblico con la lettura della terzina dantesca preferita alla fine dello spettacolo “Il mio canto libero”, il Suq Festival prosegue molti nuovi appuntamenti.

“Mi abbatto e sono felice” di e con Daniele Ronco, in programma martedì 31 agosto alle ore 21,30, è definito monologo ecosostenibile perché tutta l’energia che serve per metterlo in scena viene prodotta dallo stesso Ronco, pedalando durante lo spettacolo. Con la regia di Marco Cavicchioli, l’autore e interprete riflette senza retorica sul rapporto fra prodotto e consumo, ispirandosi al libro “La decrescita felice” di Maurizio Pallante (Editori Riuniti), sostenendo che la nostra felicità non si misura con il Pil e si situa forse al di fuori di un meccanismo che ci obbliga a consumare sempre di più. Gli elementi di scena ideati da Piero Ronco, Federico Merula e Lorenzo Rota sono tutti recuperati, compresa la bicicletta trovata nel garage del nonno di Ronco. Lo spettacolo è prodotto da Mulino ad Arte.

L’attrice e danzatrice Bintou Ouattara, originaria del Burkina Faso, torna al Suq mercoledì 1 settembre (replica 2 settembre ore 10,30) con “Dannatamente libero” di Sonia Antinori, una produzione Piccoli Idilli/MittelFest 2020. Dentro al complesso mondo del dialogo multiculturale, lo spettacolo esplora la condizione dei neri nella nostra società. Accompagnata dalla musica di Ousmane Coulibaly e Souleymane Diabate, che suonano balafon, tama, barra e ‘ngoni, e sostenuta dalla potenza del racconto epico africano, Bintou scivola dalla danza al canto trasfigurando la sua immagine delicata nella forma inquieta di una sciamana o di una guerriera.

Fra gli incontri, da segnalare “Cultura & spazzatura”, in programma mercoledì 1 settembre alle ore 18, in presenza e on line sui canali social del festival. I relatori sono Maria De Barbieri che illustra il progetto-gioco con cui la Fondazione Luzzati-Teatro della Tosse vuole ricordare l’insegnamento di Emanuele Luzzati, nel centenario della nascita. L’artista genovese, scomparso nel 2007, in grande anticipo sui tempi è stato capace di immaginare una nuova vita per gli oggetti scartati. Un punto di partenza illustre per parlare della trasformazione dei rifiuti organici in oggetti d’uso con Giovanni Perotto, ricercatore presso lo Smart Materials Lab dell’Istituto Italiano di Tecnologia, Massimo Giacchetta della Camera di Commercio di Genova e Luciano Gandini, responsabile Relazioni Esterne e Comunicazione Amiu Genova. Gli altri appuntamenti Ecosuq sono: “Cosa serve per la transizione ecologica” (martedì 31 agosto ore 19), un dialogo con Federico Spadini di Greenpeace Italia e con la Rete Genova Sostenibile su come prepararci a un futuro sostenibile; “Acquisti sostenibili” (martedì 31 agosto ore 18), workshop per aiutare a compiere acquisti consapevoli attraverso una mappatura della città.

Tre gli appuntamenti dedicati ai bambini: l’ultima replica dello spettacolo di e con Abderrahim El Hadiri “Sotto la tenda” (31 agosto ore 10,30), “Cosa diventeremo. Riflessioni intorno alla natura” (31 agosto ore 16), worskhop a cura di Goethe-Institut Turin und Genua intorno alla mostra e al libro di Antje Damm, il laboratorio “Pulcinella e il Mediterraneo” (1 settembre ore 16) a cura degli educatori di Saperecoop.

Durante tutto il Suq Festival è attiva l’iniziativa solidale “Close the Gap”, ideata da Suq & Coop Liguria: chi acquista un biglietto degli spettacoli del Suq Festival riceve un coupon che vale una donazione di prodotti COOP Liguria per il Centro Per Non Subire Violenza.

Tutti gli eventi di queste due giornate sono gratuiti, eccetto i due spettacoli della rassegna Il Teatro del Dialogo Mi abbatto e sono felice e Dannatamente libero (biglietto €10 intero, €7 ridotto, prenotazione via whatsapp al numero 329 2054579). Biglietti sospesi per cittadini in difficoltà, in collaborazione con diverse associazioni di volontariato. Solo per assistere agli spettacoli e ai concerti, nel corso di tutto il festival, è necessario essere dotati di Green Pass o della certificazione di un tampone negativo nelle 48 ore precedenti l’appuntamento.

Più informazioni