Quantcast
In difficoltà

Polfer, Traverso (Siap): “Organici ridotti all’osso, a rischio regolarità dei turni”

L'ultima tornata di assegnazioni e movimentazioni di personale non ha migliorato una situazione che sta preoccupando la sigla sindacale

polfer sestri levante

Liguria. Gli organici della Polfer genovese e ligure sono in grave difficoltà. Lo denuncia la Siap (Sindacato italiano appartenenti alla polizia di Stato) per bocca di Roberto Traverso: “La situazione degli organici dei reparti operativi è davvero delicata” scrive Traverso in una nota.

L’ultima tornata di assegnazioni e movimentazioni di personale non ha migliorato una situazione che sta preoccupando la sigla sindacale.

“Il mancato rafforzamento degli organici si ripercuote pesantemente sul personale di un compartimento che, a oggi, continua ad essere il fanalino di coda sul territorio nazionale per l’alto disagio operativo che i poliziotti devono sostenere per garantire i servizi di scorta ai treni a lunga percorrenza costretti a orari di lavoro extra contrattuali che le dirigenze che si sono susseguite negli ultimi anni hanno imposto grazie a sindacati compiacenti per non creare problemi all’Ente privato che così continua a trattare la Polfer Ligure come la Cenerentola dei compartimenti della specialità nazionale”.

Traverso, pur riconoscendo che il nuovo dirigente Giuseppe Mariani, appena insediatosi si è impegnato con il Siap a risolvere la situazione, segnala che le cose non stanno migliorando.

“Ci rendiamo conto che la nuova dirigenza presa dall’entusiasmo del nuovo incarico evidenzi sui media, in ogni occasione possibile, le operazioni di polizia portate a termine dal proprio ufficio: operazioni che se sono andate a buon fine lo si deve esclusivamente alla professionalità del personale che come stiamo denunciando si trova in sofferenza. È sufficiente evidenziare che l’entità degli organici dei reparti operativi della Polfer genovese è talmente esigua che è difficile poter garantire la continuità e regolarità dei turni e con il personale all’osso è già capitato che si è addirittura arrivati a chiudere la sotto sezione di Genova Brignole (stazione fondamentale per il nodo ferroviario ligure) per poter portare a termine le procedure previste in occasione di un arresto di una persona. Pertanto è assolutamente necessario la dirigenza raddoppi gli sforzi per ottenere con urgenza il rinforzo degli organici e contestualmente mantenga la promessa fatta al Siap di restituire al compartimento Polfer quel ruolo professionale che gli compete sul territorio nazionale”.

Più informazioni