Quantcast
Attacco

Parco di Portofino, Fridays for Future: “Scelta incoerente, i politici non ci hanno mai ascoltati”

"Su questa partita si gioca il futuro del nostro territorio, di migliaia di persone e il futuro di noi giovani"

parco portofino

Genova. “Ci rendiamo conto che il ministero sia dovuto intervenire, solamente perché così è previsto dalla legge, definendo provvisoriamente un parco che non desse troppo ‘fastidio’. La riteniamo comunque una scelta incoerente e vuota dal punto di vista progettuale, fatta solo per provare a mettere a tacere chi invece in questo progetto ci crede”. 

È il commento del gruppo genovese di Fridays for Future sulla vicenda del Parco Nazionale di Portofino, sbloccata grazie a una sentenza del Tar dopo quattro anni di scontri e finita ora nel mirino dei sindaci contrari all’estensione dei confini dell’ente fino a inglobare parte del territorio di 11 Comuni del Tigullio.

 “In questi giorni stiamo assistendo, oltretutto, all’ennesima sceneggiata di politici che per anni hanno ostacolato ed eluso in tutti i modi i processi partecipativi, infrangendo la loro promessa e gestendo regione e comuni come feudi medievali e che oggi, sono indignati per la decisione ‘calata dall’alto’ – accusa l’organizzazione ambientalista -. Sono anni che noi chiediamo a regione e sindaci di essere ascoltati, chiediamo di poter informare loro e i loro uffici, chiediamo di rendere i cittadini partecipi sulle reali opportunità di avere un grande Parco Nazionale e invece mai ci è stato concesso un incontro pubblico, mai uno studio, mai una relazione tecnica, non abbiamo neanche ricevuto risposta alle nostre mail. Solo quando ci siamo presentati in 15mila ragazzi sotto al palazzo della Regione abbiamo ottenuto un selfie con le solite frasi fatte, da campagna elettorale, e poi il nulla.

Non commentiamo la loro totale mancanza di coerenza ed etica politica, non commentiamo la loro totale impreparazione su uno sviluppo sostenibile del territorio – proseguono -. Semplicemente, invitiamo le persone, i cittadini, soprattutto i giovani, a non ascoltare soltanto il parere di politici o di giornalisti faziosi e di parte, che cercano di difendere il loro feudo di voti, ma li invitiamo a informarsi direttamente, perché su questa partita si gioca il futuro del nostro territorio, di migliaia di persone e il futuro di noi giovani“.

 “Per poter crescere oggi e resistere ai grandi cambiamenti economici, ambientali e sociali che ci attendono, abbiamo bisogno di un Ente Parco forte, capace di gestire, sviluppare il territorio e sostenere le sfide che ci attendono”, concludono.

Più informazioni
leggi anche
 Gianluigi Brisca sindaco bogliasco
Posizione
Parco nazionale di Portofino, c’è chi dice no ma il Comune di Bogliasco vuole entrare
parco portofino
Dibattito
Parco Nazionale di Portofino, WWF: “Partire subito, ecco le proposte per risolvere l’impasse”
parco portofino
Parola fine?
Il parco di Portofino verso l’estensione dei confini su 11 comuni, Toti: “Folle che decida il Tar”
area marina protetta di Portofino
Ipotesi
Parco Nazionale di Portofino, Toti accoglie l’idea del Wwf: “Allargarlo all’area marina protetta”
parco  nazionale portofino
Dialogo
Parco nazionale di Portofino, per ora niente accordo ma si parte dalla proposta del Wwf