Quantcast
Appello

Parco di Portofino, Fridays for Future: “Cingolani lasci uno spiraglio per annessione altri comuni”

"Si rischia di perdere un'occasione unica capace di creare opportunità economiche, sociali e ambientali per i prossimi 30 anni"

parco portofino

Genova. Anche i giovani di Fridays for future si appellano al ministro dell’Ambiente Roberto Cingolani, che sabato 7 agosto parteciperà a una riunione a porte chiuse nella prefettura di Genova con il presidente della Regione e “pochissimi sindaci per decidere le sorti riguardo alla creazione di un grande Parco Nazionale in Liguria”, quello di Portofino.

Secondo Fridays for future “Sia dalle azioni che dalle dichiarazioni dei soggetti coinvolti, siamo persuasi che si voglia concludere il progetto di un grande ente parco”.

I giovani ricordano che “L’obiettivo della legge istitutiva del 2017 e lo studio Ispra che riguarda il progetto identificavano un’area 10 volte superiore a quella proposta oggi, che avrebbe coinvolto 22 comuni, parte dell’entroterra e un’importante quota partecipativa del comune di Genova, dando la possibilità di un concreto sviluppo sostenibile su tutto il territorio con enormi risorse soprattutto per noi giovani, mentre ora la prospettiva è che venga semplicemente allargata l’area marina di Portofino annettendo 3 comuni e cancellando di fatto l’opportunità di avere un grande ente parco”.

Ciò che secondo Fridays for Future si rischia di perdere oggi è “un’occasione unica capace di creare opportunità economiche, sociali e ambientali almeno per i prossimi 30 anni in Liguria”.

Per i ragazzi il “gioco politico si è realizzato nella totale ignoranza dei cittadini, senza che le istituzioni abbiano mai fatto un incontro pubblico, mai uno studio, neppure una relazione tecnica, e sistematicamente ignorando le nostre richieste delle associazioni del territorio e le nostre. Chiediamo direttamente al ministro Cingolani di tenere conto del nostro futuro e come ultima istanza, di lasciare almeno la possibilità, senza termine, di annessione al futuro parco dei territori come identificati dall’Ispra”.

Più informazioni