Quantcast
Protesta

“Non fate finta di niente”, lo striscione contro l’accordo Stato-Autostrade rimosso dal Comune

Era stato posizionato dai militanti de 'L'alternativa c'è'. Crucioli: "Lo riporteremo il 14 davanti ai ministri"

striscione non fate finta di nulla morandi aspi alternativa c'è

Genova. Era comparso nella notte, in via Porro, di fronte all’area che sabato prossimo ospiterà la commemorazione ufficiale della strage del Morandi, ma è stato rimosso dopo poche ore da parte dei tecnici del Comune di Genova. Parliamo dello striscione con scritto “Non fare finta di niente“, che rilanciava le critiche e le contestazioni sull’accordo tra Stato e Autostrade che ha portato all’acquisto del concessionario da parte delle cordata guidata da Cassa Depositi e Prestiti.

A portare lo striscione sotto il nuovo ponte i militanti de ‘L’alternativa c’è’, guidati dal senatore Mattia Crucioli: “Una così solerte rimozione – sottolinea a Genova24 – la dice lunga sulla posizione degli enti locali, comune e regione, sulla questione. Considero questa cosa molto grave per uno stato democratico. Noi riteniamo, e non solo noi, che dare 9 miliardi di euro per riprendersi le autostrade, con tutte le evidenze che sono emerse sulle manutenzioni e le diverse responsabilità, sia un errore. Per questo ‘non si può fare finta di nulla”.

Una protesta, iniziata nei mesi scorsi e portata avanti sia in piazza che sui canali social, che non si fermerà: “Noi ci saremo il 14, io ci sarò, e porteremo nuovamente sotto gli occhi di tutti, soprattutto dei ministri, il nostro messaggio. Spero che si consentito ai cittadini di partecipare a questa manifestazione, altrimenti il nostro striscione sarà riposizionato nel primo posto utile, davanti a tutti”.

leggi anche
parco giochi sotto ponte
Per il quartiere
Uno skate park, baby-atletica, calcio e giochi per bambini sbarcano sotto il ponte San Giorgio
Ponte Morandi, fiaccolata per il secondo anniversario del crollo
13 agosto
Venerdì sera tripla fiaccolata per ricordare le 43 vittime del ponte Morandi