Quantcast
Incremento

Non autosufficienza, stanziati oltre tre milioni: rifinanziato anche il progetto “Meglio a casa”

Meglio a casa ha suscitato interesse e il ministero estenderà il progetto a livello nazionale

anziano disabile

Liguria. La giunta regionale, su proposta dell’assessore alle Politiche socio sanitarie Ilaria Cavo, ha deliberato lo stanziamento di 3.340.000 euro per la continuità dei servizi legati alla non autosufficienza, a titolo di quota integrativa per il 2021 legata al Fondo nazionale per le non autosufficienze.

“Con questo provvedimento – sottolinea l’assessore Ilaria Cavo – incrementiamo la disponibilità economico-finanziaria del settore per il sostegno a casa di persone con gravissima e grave disabilità che ora ammonta, per quest’anno, ad oltre 34 milioni di euro. L’obiettivo della misura appena approvata è finalizzato a sostenere la persona e la sua famiglia nel proprio domicilio anche con l’acquisto di servizi di cura e di assistenza domiciliare”.

Il provvedimento assegna una parte della cifra, pari a 269.559 euro, al progetto ‘Meglio a casa’: “Questo percorso creato nella nostra regione – specifica Cavo – ha dimostrato la sua efficacia con una richiesta crescente da parte dei cittadini liguri, attirando l’attenzione del ministero che presto estenderà il progetto a livello nazionale. Si tratta dell’integrazione tra ospedale e territorio evitando il prolungamento di ricoveri impropri. Con ‘Meglio a casa’ si attivano prestazioni di assistenza tutelare a domicilio al paziente in dimissione protetta. Per un mese avrà così una figura che lo assisterà gratuitamente a casa”.

Lo stanziamento della somma viene assegnato ai comuni capofila di Distretto delle conferenze dei sindaci delle Asl sulla base dell’andamento delle domande sul territorio e dei progetti attivati ai fini di garantire continuità e turn over.